Fuoco, distrutto lo studio di un avvocato

Il rogo nella notte ha ridotto in cenere anni di lavoro di un avvocato di Tricase. Misterioso movente: il professionista non si occupa di processi penali

Trent'anni di lavoro in fumo. Pratiche legali ridotte in cenere. Non aveva ricevuto intimidazioni l'avvocato Giovanni Crisostomo, sessantunenne di Tricase. Nella scorsa notte qualcuno ha appiccato le fiamme al suo studio, in via Catalano, numero 2. L'incendio ha distrutto arredi, computer, carte. Fascicoli compromettenti? Macchè, l'avvocato si occupa della branca civilistica del diritto, il penale lo tratta marginalmente. Nessun incartamento legato a processi scottanti sulla sua scrivania.

E allora? Una mano criminale che ha agito senza un motivo? Il dolo appare evidente. Lo scopriranno i carabinieri della locale Stazione, al comando del capitano Nicola Candido, il movente che ha spinto qualcuno a forzare la porta d'ingresso e ad appiccare il fuoco poi domato dai vigili del fuoco.
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      In attesa in ospedale, si china e spunta pistola. In casa anche una carabina

    • Cronaca

      Ladri di notte nella ditta di carni: via con due furgoni pieni di quarti di bue

    • Politica

      "Una vittoria di tutti": il rettore Zara presenta i nuovi corsi di laurea

    • Cronaca

      Lavoro nero e falsificazione, i controlli svelano fenomeni in aumento

    I più letti della settimana

    • Finto incidente con il trucco della pallina, due casi nel giro di poche ore

    • Sgomento per un 20enne che si toglie la vita nella sua casa di Londra

    • Mangiano conserve casalinghe, gravi in ospedale per botulismo

    • Paura in casa Amoroso per un incendio divampato sul balcone

    • Tenta di importare chili di cocaina: anche un 26enne salentino nel maxi blitz

    • La rapina in tarda serata fallisce, in due vengono inseguiti e poi bloccati

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento