Furti nella villetta, beccati dalla telecamera. Proprietaria denuncia e pubblica i fotogrammi

Stanca delle continue razzie nell’abitazione estiva di Santa Maria al Bagno la proprietaria ha installato un impianto di videosorveglianza e postato le immagini dei ladruncoli beccati durante il colpo. Indagano i carabinieri

uno dei fotogrammi che immortalano i due ladri

NARDO' –  La sua abitazione estiva di Santa Maria al Bagno è stata più volte presa di mira dai ladruncoli che in questi mesi si sono “accaniti” nel fare razzia nelle marine neretine. Ed è per questo che la proprietaria di una delle villette che insistono nella zona tra Mondonuovo e la Strada della Croce, oltre alle rituali denunce e agli accorgimenti di rito, ha deciso di sorvegliare l’immobile anche con l’ausilio di alcune telecamere. Una scelta azzeccata visto che i topi d’appartamento si sono ripresentati nella zona alla ricerca di nuovo masserizie e oggetti da portare via e questa volta sono stati inesorabilmente immortalati dall’impianto di videosorveglianza.

Le immagini, abbastanza chiare, sono già al vaglio dei carabinieri della stazione di Nardò, dove la donna ha presentata la regolare, ed ennesima, denuncia di furto. Corredata stavolta dalle foto e dai filmati estrapolati dalle telecamere che potranno essere di notevole supporto ai militari, guidati dal comandante della stazione locale Vito De Giorgi, per rintracciare i responsabili. E non solo. Visto che la caccia all’uomo (ma in realtà sono due i soggetti immortalati) è già stata avviata anche attraverso i social network, atteso che le immagini sono state anche postate in rete proprio dalla vittima ormai stanca delle continue scorribande nella sua abitazione. I fotogrammi pubblicati anche su facebook evidenziano in maniera chiara i due soggetti autori del colpo: i volti, la corporatura  e anche l’abbigliamento sono del tutto riconoscibili e per questi gli autori potrebbero, a breve, essere identificati.

La ricostruzione dell’accaduto, attraverso una decine di immagini pubblicate sul web, inchioda alle loro responsabilità due uomini che dopo aver parcheggiato l’auto davanti al cancello dell’abitazione si sono introdotti all’interno portando via diversi oggetti tra cui anche pentolame e utensili in rame e ferro. Dopo questa pubblicazione “virale”, e a seguito della denuncia, i ladri in questione potrebbero avere davvero le ore contate ed essere identificati dalle forze dell’ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

  • Bimbo si affaccia alla finestra e scopre l'anziano scomparso

Torna su
LeccePrima è in caricamento