Furto di legna da un fondo e di una smerigliatrice, scattano due denunce

Entrambi gli episodi sono avvenuti a Porto Cesareo, dove i carabinieri hanno deferito un leveranese e un uomo del posto

PORTO CESAREO – Due denunce per furti sono state spiccate dai carabinieri della stazione di Porto Cesareo, al termine di distinte indagini. In un caso, un uomo risponde anche di danneggiamento. Si tratta di I.C., 53enne, residente a Leverano. La mattina del 3 febbraio, avrebbe portato via della legna dopo averla tagliata da alcuni alberi d’ulivo che si trovavano all’interno di terreno di cui non è proprietario. La legna è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Risponde, invece, di furto aggravato D.P.A., 41enne di Porto Cesareo. Sul suo conto, i carabinieri cesarini hanno raccolto gravi indizi colpevolezza circa un episodio che risale al 30 dicembre scorso. Ovvero, si sarebbe introdotto nel deposito di una ditta con sede legale a Porto Cesareo e, dopo aver forzato un  baule metallico, avrebbe rubato una smerigliatrice del valore di 500 euro circa.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento