La banda dei supermarket torna in azione: derubato un altro negozio nel Gallipolino

Intorno alle 4 e mezzo, i malviventi hanno arraffato i soldi all’interno del Supermac, nel territorio di Sannicola. Il colpo va a sommarsi agli altri due, in zona, messi a segno qualche ora prima

Foto di repertorio.

SANNICOLA – Stessa zona, uguale modalità e, quasi certamente, identica banda. Un altro supermercato preso di mira, la scorsa notte, nella zona del Gallipolino. Dopo i due furti messi a segno poche ore prima, nel giro di una ventina di minuti appena, i ladri hanno perpetrato un terzo colpo, questa volta a Sannicola. Intorno alle 4 e mezzo del mattino, infatti, la banda ha forzato l’ingresso del supermercato “Supermac”, a ridosso della statale 101 e nel territorio di Sannicola.

Una volta all’interno, i ladri si sono diretti al registratore di cassa e arraffato le banconote custodite all’interno del cassetto. La cifra è ancora in fase di quantificazione.  "Prelevato” il bottino, i malviventi si sono dileguati, mentre sul luogo sono giunti i carabinieri della compagnia di Gallipoli. I militari, al lavoro già dal giorno prima per identificare la banda, hanno rilevato i filmati del sistema di sorveglianza per comparare i fotogrammi con quelli già archiviati in banca dati.  Numerosi gli elementi che lasciano presupporre si tratti degli stessi autori dei colpi di 24 ore prima.

All’alba di domenica, infatti, i ladri hanno “visitato” il Simply di Galatone e il market Cataldi di Alezio. Hanno rimediato un bottino totale di 450 euro, ma sono stati immortalati: erano in quattro, tutti coperti da passamontagna. Notati da un vigilante, quest’ultimo ha esploso un colpo di pistola in aria, a scopo intimidatorio, riuscendo a metterli in fuga.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento