Giovane freddato da un colpo di pistola alla gola: via agli accertamenti medico-legali

Eseguita oggi l’autopsia sul corpo del 28enne di Maglie Mattia Capocelli. Previsto per questa mattina, è invece slittato a lunedì l’interrogatorio di convalida dell’omicida reo confesso

LECCE - Atteso per oggi, alla fine è stato fissato per lunedì mattina l’interrogatorio di convalida nei riguardi di Simone Paiano, il 25enne magliese che nella notte tra il 24 e 25 aprile, ha sparato alla gola del compaesano 28enne Mattia Capocelli, provocandone la morte. Il proiettile partito da una pistola semiautomatica calibro 6,35 (non ancora ritrovata) non ha lasciato scampo al ragazzo deceduto poco dopo nell’ospedale di Scorrano.

Oggi, sono iniziati gli accertamenti medico-legali, con l’autopsia, eseguita nel "Vito Fazzi" di Lecce, dal dottore Alberto Tortorella, su incarico del procuratore aggiunto Guglielmo Cataldi e del pubblico ministero Maria Consolata Moschettini (titolari del fascicolo d’inchiesta). L’esame non ha aggiunto nulla di più di quanto già noto sulle cause della morte.

Proseguono a ritmo serrato le indagini sull’episodio, avvenuto a Maglie, in via Don Luigi Sturzo, nelle vicinanze di una rivendita di panini e bibite, e sembra farsi sempre più strada, tra i possibili moventi, quello dei contrasti maturati per faccende di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento