Ristrutturazione delle scuole: tre Comuni salentini tornano a sperare nei finanziamenti

Il Consiglio di Stato ha accolto in via cautelare dei ricorsi delle amministrazioni di Caprarica di Lecce e Spongano, escluse dalla graduatoria regionale per irregolarità formali. Anche Montesano Salentino può tornare in corsa

@TM News/Infophoto

LECCE – Sui finanziamenti per la riqualificazione e messa in sicurezza delle scuole statali, potrebbe essere tutto da rifare. E 21 Comuni esclusi dalla graduatoria sperano ora di rientrare in corsa. Il Consiglio di Stato ha infatti emesso un’ordinanza con la quale ha accolto gli appelli cautelari proposti dalle amministrazioni comunale di Spongano e Caprarica di Lecce, entrambi rappresentati da Francesco Baldassare.

Il motivo dell’esclusione risiedeva nelle irregolarità formali nella trasmissione della documentazione amministrativa e tecnica. I suddetti Comuni infatti, avendo riscontrato difficoltà tecniche nell’invio degli elaborati progettuali attraverso il portale telematico della Regione Puglia, avevano utilizzato quello dall’anagrafe scolastica e la posta elettronica certificata. Una scelta che, per i giudici amministrativi non è in violazione del bando.

Tra le amministrazioni interessate dalle conseguenze dell’ordinanza, anche quella di Montesano Salentino: per le scuole pugliesi ci sono a disposizione 12 milioni di euro. Spetta ora al Tar di Bari, la cui decisione di prima istanza è stata quindi riformata, esaminare nel merito la controversa questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

Torna su
LeccePrima è in caricamento