Guida senza patente, al posto di controllo rischia di investire carabinieri: arrestato

Il giovane risponde non solo di guida senza patente, ma anche di resistenza a pubblico ufficiale. Preoccupato dalle conseguenze di una denuncia per non aver mai conseguito il documento di guida, ha fatto una cosa peggiore: fuggire, fin quasi a travolgere i militari che avevano intimato l'alt

MARTANO – Non aveva mai conseguito la patente e quando ha visto i carabinieri, è letteralmente andato fuori di testa. E così, ha fatto la scelta meno opportuna in assoluto: invece di fermarsi e ammettere le proprie responsabilità, nel timore di subire la conseguente denuncia, ha finito per commettere un’imprudenza peggiore, scappare, rischiando di travolgere gli stessi militari.

Questi, scampato per un pelo il pericolo di finire sotto le ruote, si sono poi posti all’inseguimento di Christian Stomeo, 21enne di Martano, bloccandolo e infine arrestandolo. E ora il giovane risponde non solo di guida senza patente, ma anche di resistenza a pubblico ufficiale.

Il fatto è avvenuto la notte scorsa. I carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Maglie avevano allestito un posto di controllo a Martano, in via Marconi. Normali servizi di routine che hanno però avuto un epilogo inatteso quando all’improvviso è arrivata una Fiat Punto, a forte velocità.

stomeo christian-2Il conducente, nel disperato tentativo di sfuggire al controllo, davanti alla paletta sollevata per intimare l'alt, avrebbe svolto alcune manovre decisamente pericolose. I militari, dopo aver evitato l’investimento di un soffio, si sono posti all’inseguimento dell’autovettura, che s’è fermata solo pochi metri dopo.

Al volante della Punto, quel giovane di 21 anni, ad oggi mai noto alle forze dell’ordine, che avrebbe improvvisato quel folle gesto in quanto consapevole delle conseguenze di aver condotto l’autovettura senza aver mai conseguito la patente di categoria B. Su disposizione dell’autorità giudiziaria, Stomeo è stato condotto ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento