Il catamarano danneggiato dal vento si rovescia in mare: soccorsi in quattro

I militari della guardia costiera hanno tratto in salvo i passeggeri dell’imbarcazione, a un chilometro dalla costa di Torre San Giovanni

TORRE SAN GIOVANNI (Ugento) - I militari della guardia costiera di Gallipoli e Torre San Giovanni d’Ugento hanno soccorso quattro persone, finite in acqua a seguito dello “scuffiamento” del catamarano sul quale erano in navigazione.
Il natante, della lunghezza di circa cinque metri, probabilmente a causa del forte vento, si era capovolto nelle acque di Torre San Giovanni, la marina di Ugento, a circa un chilometro dalla costa.

Ricevuta la chiamata di soccorso, dalla sala operativa della guardia costiera di Gallipoli, i militari hanno inviato  il  gommone oWatermarked1(2018-07-03-1137)-2rmeggiato nella marina ionica, assieme a una motovedetta, sul luogo indicato. Raddrizzata la barca, danneggiata in più punti, i mezzi intervenuti hanno anche prestato assistenza ad un acquascooter con il motore in panne e due persone a bordo in prossimità del catamarano rovesciato.

I militari della guardia costiera, anche in questo caso, hanno proceduto a dare assistenza al mezzo in panne, assicurando il rientro nel Porto di Torre San Giovanni.

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Perde il controllo dell’auto e si ribalta: un 27enne in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento