In auto e in casa oltre 10 chili di droga, Martinucci: “Ho perso il lavoro e ho una famiglia”

Oggi l’interrogatorio di convalida: il 47enne leccese si è avvalso della facoltà di non rispondere, ma ha rilasciato dichiarazioni spontanee. L’arresto domenica sera dalla Guardia di finanza

LECCE - “Ho perso il lavoro e ho una famiglia”, si è difeso così davanti al giudice Simona Panzera, Ernesto Martinucci, il 47enne leccese arrestato domenica sera per la detenzione di 13 chili di droga, fra marijuana, hashish ed eroina.

Ma sulla provenienza dello stupefacente, sulla sua destinazione e su eventuali complici, ha taciuto. Si è infatti avvalso della facoltà di non rispondere, limitandosi a rilasciare dichiarazioni spontanee, durante l’interrogatorio di convalida, che si è svolto oggi alla presenza del suo avvocato difensore Raffaele Benfatto.

Ad arrestare l’uomo, che lavorava nel settore dei trasporti come corriere espresso e che prima d’ora non aveva mai avuto problemi con la giustizia, sono stati gli uomini della Guardia di finanza che lo avevano fermato per un controllo a bordo di un’autovettura. Nel portabagagli c’erano tre chilogrammi di marijuana. Ma la scoperta maggiore, i militari l’avrebbero fatta in casa di Martinucci, recuperando così 13 chilogrammi di stupefacenti.

Il 47enne è stato quindi accompagnato nel carcere di “Borgo San Nicola”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Proprio perché hai famiglia, genio, non devi mischiarti con certe porcate! Che scusa del cavolo.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Auto sbanda e si ribalta un paio di volte: in due in prognosi riservata

  • Politica

    Frazione organica, ritiro a singhiozzo: le buste devono essere compostabili

  • Attualità

    De Candia e Leandro, memoria a rischio: le loro opere molto copiate dai falsari

  • Cronaca

    Il nuovo pentito della Scu: “La mia latitanza anche a Porto Cesareo”

I più letti della settimana

  • Finisce con la Porsche nei campi: muore durante il ricovero giovane imprenditore

  • Troppo gravi le ferite, muore in ospedale 25enne ferito in un incidente stradale

  • Sorpassa due auto, poi il frontale con la terza: 30enne in codice rosso

  • Violenta lite in famiglia. Colpisce con un coltello la cognata: arrestato

  • Torna il linguaggio mafioso a Parabita: minacce ai commissari e manifesti funebri al candidato

  • Carne conservata male e lavoratori in nero: maxi multa a un negoziante

Torna su
LeccePrima è in caricamento