Tre mezzi dati alle fiamme. Continui gli interventi dei pompieri in provincia

I roghi, tutti dolosi, sono stati registrati nella notte rispettivamente a Tricase, Palmariggi e Monteroni di Lecce. Ingenti i danni accertati dai vigili del fuoco e dai carabinieri, i quali stanno indagando sugli episodi. Non vi sono dubbi sulla natura di quanto accaduto

I vigili del fuoco (Foti di repertorio)

TRICASE  - Notte di incendi dolosi, nel Salento. Sono tre i roghi ai danni di altrettante autovetture, registrati rispettivamente a Tricase, Palmariggi e Monteroni di Lecce. Intorno all’una, infatti, una Mercedes Clk, parcheggiata in via Ciro Menotti, a Tricase, è stata quasi completamente distrutta dalle fiamme, appiccate da qualcuno.

Le fiamme, infatti, avvolto le lamiere del mezzo, appartenente a un uomo del posto, C.C., di 39 anni, noto alle forze dell’ordine per diversi vecchi precedenti penali legati a reati contro il patrimonio. Ingenti i danni, per circa tremila euro e non coperti da polizza assicurativa, constatati sia dai pompieri del distaccamento locale, sia dai carabinieri della compagnia tricasina, guidata dal tenente Simone Clemente. Nei pressi dell’autovettura, le forze dell’ordine hanno rinvenuto una bottiglia tipicamente utilizzata per contenere vino, ma ancor intrisa di liquido infiammabile.

Non vi sono dubbi, dunque, sulla natura dolosa dell’accaduto, la stessa che ha poi riguardato anche atri episodi in altri due comuni del Tacco. A Palmariggi, quasi contemporaneamente, una Skoda Fabia, appartenete a D.A., una casalinga di 44 anni, incensurata, sarebbe stata incendiata. Le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco del distaccamento magliese, sopraggiunti assieme ai militari dell’Arma della cittadina, per effettuare un primo sopralluogo e accertare le cause dell’episodio che, stando alle modalità, sarebbero partite dalla volontà di qualcuno.

Scena che poi si è ripetuta anche a Monteroni di Lecce, circa un’ora dopo, dove una Renault Kangoo, di un imbianchino 62enne, è stata incenerita da un rogo appiccato da alcuni malviventi per cause che le forze dell’ordine tenteranno di chiarire dopo aver ascoltato il titolare. I pompieri del comando provinciale, che hanno trovato tracce di liquido infiammabile sul posto, hanno ripristinato la normalità e rimesso in sicurezza la strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Torna su
LeccePrima è in caricamento