Tre incendi di auto di notte, ritorna pure il "fenomeno" di via Idomeneo

Gli episodi, nelle ultime ore, rispettivamente in città e a Tuglie. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, anche le forze dell’ordine

La zona di Piazzale Cuneo, a Lecce.

TUGLIE - Due incendi, nella notte, entrambi ai danni di autovetture. Il fenomeno ha colpito ancora, questa volta in città e a Tuglie. Il primo episodio, nella zona 167, si è verificato nelle vicinanze di Piazzale Cuneo, in via Caltanissetta. Ad andare in fumo, una Fiat Croma, con ogni probabilità danneggiata dalle fiamme per cause accidentali: all’origine dell’accaduto, stando a quanto dichiarato dai vigili del fuoco del comando provinciale, un cortocircuito che ha poi provocato la scintilla.

Sul luogo, oltre ai pompieri, anche gli agenti di polizia della sezione volanti. Nell’hinterland gallipolino, invece, a fuoco una seconda vettura. È accaduto in via Palumbo, a Tuglie, ai danni di una Opel Corsa -  intestata a un 62enne del luogo * - che si trovava parcheggiata in strada, davanti all’abitazione. Anche in questo secondo caso pare che la natura del rogo sia accidentale e dovuta a un improvviso surriscaldamento delle parti elettriche o del motore. Sul posto, per spegnere l’incendio, sono intervenuti sia i “caschi rossi” del distaccamento della Città Bella, sia i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia locale. Sono stati gli agenti della polizia locale, infine, a rilevare un altro episodio, soltanto un principio di incendio, nel centro storico di Lecce.

Le fiamme sono partite, per poi essere immediatamente domate, sulla carrozzeria di una Renault Clio, intestata a una donna residente nelle vicinanze e parcheggiata in via Idomeneo. La segnalazione è giunta da una vigilessa, che si trovava per un pattugliamento in zona e si è subito rivolta alla centrale operativa del 115. I pompieri hanno spento il fuoco, il quale ha colpito la parte anteriore, quasi certamente per volontà di qualcuno. I carabinieri stanno ora valutando una serie di elementi per chiarire con precisione quanto accaduto: via Idomeneo, nell'ultimo anno, è stata spesso teatro di altri fatti analoghi, tanto da allarmare lo stesso primo cittadino, Carlo Salvemini, per la frequenza con la quale sono state date alle fiamme le vetture in sosta. Il mese scorso, infatti, lo strano caso è finito sul tavolo della prefettura.

* Per un mero refuso, era stato riportato come soggetto noto alle forze dell'ordine. In realtà, l'uomo è incensurato. Ci scusiamo per l'errore.

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Talenti dal Salento: una giovane ballerina ammessa alla Biennale di Venezia

  • Come avere sopracciglia folte, naturali e curate

I più letti della settimana

  • Un “Tornado” su gruppo di stampo mafioso: 27 arresti, indagato anche un sindaco

  • Ragazzo di 20 anni trovato morto con un colpo d'arma da fuoco alla tempia

  • Tragedia nel pomeriggio ad Otranto. Una donna si lancia dalle mura del castello

  • Scontro tra auto e moto: un 25enne finisce in Rianimazione

  • Lesioni troppo gravi nello scontro in moto: non ce l’ha fatta il 25enne

  • Dramma al mare: bagnante annega nonostante i soccorsi di un medico in spiaggia

Torna su
LeccePrima è in caricamento