Emergenza incendi: ennesimo caso a Tuglie, un rogo doloso in città

Sono in fase di accertamento le cause delle fiamme che hanno divorato l’auto di una casalinga. A Lecce caccia a un piromane

Foto di repertorio.

TUGLIE – Altri due incendi, nelle ultime ore, nel Salento. Gli episodi si sono infatti verificati a Lecce e a Tuglie, la scorsa notte. L'ultimo fatto, in ordine di tempo, nel comune dell’hinterland gallipolino dove, in via Cavour, è andata a fuoco la Fiat 500 intestata a una donna del luogo. Intorno alle 3 la fiammata che, provocando il crepitio dei vetri del veicolo,  ha svegliato il vicinato. Il fuoco ha arrecato danni ingenti alla carrozzeria del veicolo, sebbene ancora in fase di precisa quantificazione. Sul posto, i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli, assieme ai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia locale.

I militari dell’Arma, guidati dal capitano Francesco Battaglia, hanno ascoltato la proprietaria del mezzo, una casalinga incensurata ed eseguito i rilievi. Incensurato anche il marito, un operaio del luogo. Ma le cause dell’incendio non sono state ancora ricostruite per assenza di elementi. Nel corso delle prossime ore, gli inquirenti recupereranno eventuali filmati dalle videocamere installate in zona, per chiarire quanto meno se la matrice sia dolosa o se si sia trattato di un incidente. A preoccupare, intanto, è la frequenza di episodi analoghi nella piccola comunità di Tuglie. È di esattamente una settimana addietro un altro fatto simile, ai danni di un elettricista del luogo. Ma quello delle ultime ore è in realtà il sesto caso nell’arco di tre mesi.

Un secondo rogo, un'ora e mezzo prima, è poi divampato anche in città, in via Vergine, non molto distante dal complesso edilizio denominato "Case Magno". Una vettura, intestata a un 63enne del luogo, è stata data alle fiamme da ignoti. Si tratta di una Fiat Punto, gravemente danneggiata. La natura dolosa dell’accaduto è stata infatti accertata dai pompieri del comando provinciale, allertati dai residenti del posto. Assieme agli operatori del 115, anche i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia leccese, coordinati dal capitano Flavio Pieroni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Estorsione ai bar e riciclaggio: oltre all'ex senatore, in manette militare salentino

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

  • Il maltempo concede il bis: sferzata di grandine e pioggia sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento