Primi caldi nel Salento, torna il fenomeno dei roghi di sterpaglie

Due gli incendi, domati nel pomeriggio, entrambi non lontani dal litorale ionico: uno a Nardò, l’altro nei pressi di Porto Cesareo

Foto di archivio.

LECCE – Temperature quasi estive, oggi, nel Salento. Puntuale, assieme al sole, si ripresenta però anche il fenomeno degli incendi. Due i roghi che, nel primo pomeriggio, sono stati domati dai vigili del fuoco in provincia. Fortunatamente, in entrambi i casi, si è trattato di sterpaglie andate in fumo senza gravi conseguenze.

Il primo nelle campagne di Nardò, nei pressi del Villaggio Santa Rita, a pochi chilometri da Santa Maria al Bagno. I pompieri del distaccamento di Gallipoli sono sopraggiunti coi mezzi, dopo le segnalazioni giunte telefonicamente da alcuni automobilisti.

Un secondo intervento, poco dopo, anche tra Porto Cesareo e Leverano, dove è stato segnalato un altro rogo, sempre di piccola entità. Sul luogo, per domare il fuoco, i pompieri del distaccamento di Veglie, i quali hanno messo in sicurezza l’area, prima che le fiamme potessero raggiungere anche i veicoli.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento