Lasciano camino acceso nella casa di campagna: fuoco provoca danni per decine di migliaia di euro

Un incendio, nella notte, ha colpito una casa nelle campagne tra Supersano e Nociglia. Le fiamme, partite dalla cucina, hanno danneggiato l’intera struttura risparmiando soltanto il garage. I vigili del fuoco hanno lavorato per più di quattro ore per limitare le conseguenze dell’accaduto: ingenti i danni arrecati dal rogo

Foto di repertorio

SUPERSANO – Una distrazione diffusa. Un gesto sottovalutato che ha provocato danni per decine e decine di migliaia di euro. E che avrebbe potuto scatenare un inferno se i vigili del fuoco non avessero tempestivamente  estratto tre bombole di gas dall’abitazione. Un camino lasciato acceso, intorno a mezzanotte, ha fatto partire le fiamme all’interno di un casa alla periferia di Supersano.

L’appartamento, utilizzato dai proprietari soltanto occasionalmente, soprattutto in estate, si trova in località “Borso Belvedere”, nei pressi della via provinciale per Nociglia. Il rogo si è propagato dalla cucina-soggiorno al resto dello stabile, demolendo una parte confinante realizzata per lo più in legno. E’ andato tutto distrutto: dal mobilio, agli oggetti, alle pareti annerite: complicato quantificare con precisione i danni. Soltanto il garage  è stato risparmiato dalle lingue di fuoco. Mentre il resto è stato completamente divorato. L'appartamento, fortunatamente, non ha altri stabili confinanti.

Le fiamme sono attecchite con facilità: all’interno della casa, infatti, vi erano diversi oggetti custoditi negli armadi, tra cui abbigliamento e pile di giornali. Le riviste, accatastate in grande quantità, hanno fatto divampare il fuoco. Sul posto, dopo la segnalazione giunta ala sala operativa, sono intervenute cinque squadre dei pompieri, costretti a lavorare per almeno quattro ore per spegnere il rogo.

I  vigili del fuoco provenienti dai distaccamenti di Maglie, Tricase e dal comando di Lecce, hanno messo in sicurezza la villetta invasa dal fumo e dalle fiamme. Con tempestività, i caschi rossi hanno anche estratto tre bombole di Gpl custodite in casa: una presenza che avrebbe potuto scatenare conseguenze molto gravi. Nelle prossime ore, sarà richiesta la perizia da parte del personale dell'Ufficio tecnico del Comune, per valutare nel dettaglio quanto accaduto e accertare l'eventuale presenza di danni strutturali che renderebbero, a quel punto, la casa inagibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Paura in pieno giorno: tre esplosioni in pochi secondi. Sventrata una casa, fermato proprietario

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • “Salvato il soldato Paolo”, carabinieri salentini in prima linea nel trasferimento del generale

  • Morì dopo lo scontro con un camion: due condanne

Torna su
LeccePrima è in caricamento