Misterioso rogo in città: in fiamme l’auto della moglie di un finanziere

Le fiamme sono divampate all’alba in via Potenza, a Lecce. Un’auto recente, intestata a una donna, ha preso fuoco nella parte anteriore. Sul luogo i vigili del fuoco del comando provinciale: nonostante l’intervento, i danni sono ingenti

La vettura in fiamme all'alba.

LECCE – L'increscioso fenomeno degli incendi d’auto è stato alimentato dall’ennesimo episodio: quello che si è verificato all’alba, in città. Una ventina di minuti dopo le 6, infatti, una telefonata giunta alla sala operativa del comando provinciale dei vigili del fuoco ha richiesto un immediato intervento in via Potenza, una zona residenziale nella quale sono sorti edifici recenti.

Una Fiat 500L, intestata a una 43enne residente del luogo ma in uso anche al marito, un militare della guardia di finanza in servizio a Taranto, ha preso misteriosamente fuoco ed è stata gravemente danneggiata. La fiammata è divampata nella parte anteriore del veicolo, consumandone parti meccaniche e carrozzeria. Il fuoco ha inoltre coinvolto anche parte di un secondo veicolo, una Citroen C1, di proprietà di un'altra donna.

Sul posto, nel giro di alcuni minuti, il personale del 115 per domare l’incendio. I pompieri hanno potuto fare ben poco per limitare i danni che, sebbene ancora da quantificare nel dettaglio, si aggirerebbero attorno a svariate migliaia di euro. I rilievi sono nelle mani dei carabinieri della compagnia del capoluogo salentino. Al momento, nonostante i sopralluoghi immediati, non è stato rinvenuto nulla di significativo sul luogo: né tracce di liquido infiammabile, né indizi riconducibili alla natura dolosa. L'azione di un piromane però, anche data la modalità di propagazione del fuoco, sembra quella più accreditata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento