Misterioso incendio in città: va a fuoco una vettura nella zona 167

Il rogo nel tardo pomeriggio, in Piazzale Siena, un luogo già teatro di episodi simili nelle scorse settimane

La vettura incendiata in piazzale Siena.

LECCE - A fuoco un’autovettura in città. Il misterioso incendio si è verificato intorno alle 18,30 in Piazzale Siena, già teatro di altri episodi simili in passato. Una Opel Meriva, parcheggiata per strada, è stata avvolta dalle fiamme che ne hanno risparmiato ben poco. La carrozzeria è infatti seriamente compromessa.

Sul posto, allertati dai residenti, i vigili del fuoco del comando provinciale, assieme agli agenti di polizia della sezione volanti di Lecce. I pompieri hanno subito avviato le operazioni di spegnimento dell’incendio, ma non hanno trovato nulla di sospetto durante il sopralluogo eseguito nei paraggi. Nessun contenitore o tracce di carburante: non è però escluso che qualche indizio possa essere stato cancellato dallo stesso fuoco.IMG_9711-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività investigativa è tuttora in corso: sarà ascoltato il titolare del mezzo. Altri dettagli potrebbero emergere dai sistemi di videosorveglianza, ora analizzati dal personale della questura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Positiva prima di un day service ambulatoriale: nuovo caso Covid-19 nel Salento

  • Oltre un chilo di eroina, quasi mezzo di cocaina, tre pistole: in manette 35enne

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

  • Attende una donna conosciuta online, si ritrova i rapinatori in casa: denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento