Paura sulla statale. Il motore prende fuoco e distrugge un’auto in corsa

L'incendio è scoppiato nel tardo pomeriggio, all'altezza del centro commerciale "Conad", sulla via che collega Lecce a Maglie. All'interno dell'abitacolo, una donna di 55 anni che avuto la prontezza di abbandonare il mezzo. Sul posto, pompieri e militari dell'Arma

L'auto che ha preso fuoco sulla statale 16

CAVALLINO – Il motore ha preso improvvisamente fuoco, mentre l’automobilista si trovava in marcia. E’ accaduto intorno alle 19,15 sulla strada statale 16, all’altezza del centro commerciale “Conad”. Una Lancia Delta con all’interno una donna di 55 anni, diretta a Muro Leccese, è stata distrutta dalle fiamme.

La conducente, accortasi della colonna di fumo, poi della fiammata improvvisa, ha avuto la prontezza di abbandonare l’abitacolo, dopo aver accostato il mezzo in un punto sicuro. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale, i quali hanno spento il rogo e messo in sicurezza la zona.IMG-20150506-WA0015-3

La viabilità è stata affidata, invece, ai carabinieri della stazione di cavallino, sopraggiunti per scongiurare il pericolo di conseguenza anche agli altri automobilisti. La 55enne non ha riportato ferite, né intossicazioni.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

Torna su
LeccePrima è in caricamento