Benzina sull’auto di un biologo e di una docente: mezzo distrutto, caccia ai piromani

L’incendio doloso intorno a mezzanotte, a Torre San Giovanni, la frazione marina di Ugento. Colpita una Toyota Rav 4 intestata a un’insegnate e in suo anche al marito. Indagano gli agenti del commissariato di Taurisano

Foto di repertorio.

TORRE SAN GIOVANNI (Ugento) – Benzina sull’auto di una famiglia e poi il fuoco, a Torre San Giovanni: le fiamme distruggono una Toyota Rav4 e anneriscono in parte le pareti dell’abitazione delle vittime. L’incendio doloso intorno a mezzanotte in via Consoli Romani, nella frazione marina di Ugento. Il veicolo danneggiato è intestato a un’insegnante del luogo e in uso anche al marito, un biologo marino e docente anche lui. Entrambi i professionisti sono incensurati.

E’ stata la vicina di casa ad allertare i soccorsi, notate le lingue di fuoco che avevano avvolto la carrozzeria della vettura. Sul posto, nel giro di alcuni minuti, i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli, per spegnere le fiamme e cercare di contenere al massimo i danni. Fortunatamente, non sono rimaste coinvolte le vetture parcheggiate nelle vicinanze, né gli appartamenti confinanti. Soltanto i muri esterni della casa dei due malcapitati sono stati lievemente intaccati dalla fiammata.

Sul luogo, oltre al personale del 115, anche gli agenti di polizia del commissariato di polizia di Taurisano, diretto dal vicequestore Salvatore Federico per le indagini. Gli inquirenti hanno ascoltato in una primo momento la coppia, fuori casa al momento dell’accaduto, per chiarire se possano aver ricevuto minacce di recente. Intanto, l’isolato è stato passato al setaccio da parte dei poliziotti, alla ricerca di videocamere installate all’esterno degli edifici. Un dispositivo ha ripreso alcune sagome, nei pressi dell’auto data alle fiamme. Gli investigatori partiranno da quel fotogramma per cercare di risalire ai piromani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

Torna su
LeccePrima è in caricamento