Divampa l’incendio nella notte. In fiamme Megane del vicesegretario del partito comunista

L'ennesimo rogo nel basso Salento. Un'auto è stata avvolta dalle lingue di fuoco alla periferia di Ugento. Intestata al 26enne del posto, operaio, è stata danneggiata per un valore ancora in fase di quantificazione. Sul posto, pompieri e carabinieri

L'auto incendiata

UGENTO – L’ennesima autovettura incendiata nella notte. L’episodio è avvenuto a Ugento, in via San Pantaleo, alla periferia del comune messapico in direzione della strada per la marina di Torre San Giovanni.

La Renault Megane di un operaio del posto, Luciano Bortone, 26enne operaio e vicesegretario del Partito comunisat di Ugento, ha preso fuoco per cause che non è dato conoscere. Le fiamme sono divampate nel cuore della notte e sono state domate dai vigili del fuoco del distaccamento locale. Al termine delle operazioni di spegnimento, i pompieri hanno effettuato un sopralluogo, alla presenza dei carabinieri della stazione locale e dei colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano, guidato dal tenente Roberto Mitola.IMG-20150319-WA0010-2

I danni al veicolo sono ingenti, ancora in fase di quantificazione. Nessun elemento rilevante è stato rinvenuto sul luogo dell’incendio: né bottiglie intrise di liquido infiammabile, né tracce di benzina nei pressi della vettura. Nessuna pista è però al momento è esclusa da parte degli inquirenti i quali proseguiranno con le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Il giallo del piccolo Mauro: ascoltati per ore i genitori in una località segreta

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

Torna su
LeccePrima è in caricamento