Fiamme di notte sul portone di casa, va a fuoco anche l'automobile

Alcuni individui, poco prima delle 2, hanno cosparso di liquido infiammabile l'uscio di un garage, a San Cesario di Lecce. Il carburante è sceso giù, provocando un rogo attorno alle lamiere di una Seat Ibiza, parcheggiata in zona

SAN CESARIO DI LECCE - Il primo è divampato in via Caduti della Libertà, a San Cesario di Lecce dove, alcuni individui, hanno  cosparso di liquido infiammabile l'uscio di un garage, adiacente ad un'abitazione, per poi appiccare il fuoco.

L'incendio, avvenuto poco prima delle 2 della notte non ha, fortunatamente, colpito lo stabile: il carburante utilizzato, infatti, è scivolato giù, lungo la piccola pendenza del marciapiede, scatenando le fiamme attorno alle lamiere di una Seat Ibiza, appartenente a R.Z., una donna di 31 anni, sorella del proprietario dell'appartamento, commerciante. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco del comando leccese, sono intervenuti anche i carabinieri, per rilevare tutti gli elementi utili all'eventuale identificazione dei responsabili del gesto.

Circa una mezzora dopo, un secondo incendio è scoppiato a Carpignano Salentino, in viale Cavour, dove una Fiat Duna è stata avvolta dal fuoco, che ne ha consumato in parte la carrozzeria.  Anche in questa occasione si è rivelato indispensabile l'intervento dei caschi rossi, sopraggiunti per domare le fiamme e scongiurare il rischio di conseguenze più gravi. Non si tratterebbe, almeno da una prima ricostruzione,  di un incendio doloso, ma saranno le indagini, avviate dai militari dell'Arma, a chiarire le cause.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Cocaina e marijuana in casa: perquisizione dopo i pedinamenti, arrestato

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento