In fumo il magazzino dell’enoteca: forse per il surriscaldamento di una ventola

L’incendio è divampato nella notte, nel centro storico di Lecce, ai danni del deposito in uso al “Tabisca”. Muri anneriti e diversi danni

LECCE - In fumo il deposito utilizzato per conservare la merce dal locale. Si indaga sull’incendio, divampato nella notte, poco distante dall’enoteca “Tabisca”, nel centro storico di Lecce. E’ accaduto al civico 10 di Vico “Dietro lo spedale dei Pellegrini” (il nome della via è riportato proprio così, ndr), la stessa via nei pressi della Chiesa Santa Chiara, dove ha anche sede il bistrot. Qualche numero civico più in là.

Sul posto, allarmati dal fumo visto fuoriuscire dal magazzino, i vigili del fuoco del comando provinciale. Assieme ai pompieri, anche gli agenti di polizia della sezione volanti. Tutto sarebbe partito dal surriscaldamento di una ventola del sistema di aereazione all’interno dell’edificio. Con ogni probabilità  si tratta di un incendio di natura accidentale, come gli stessi operatori del 115 hanno poi accertato.306c72c0-8ff1-4b42-ae69-1f8cd9c2899e-2

Le conseguenze non sono state registrate fortunatamente sulle persone, quanto sulle cose: diverse merci andate in fumo e il locale completamente annerito. I danni complessivi ammontano a diverse migliaia di euro. Nel corso della mattinata “caschi rossi” e personale dell’Ufficio tecnico del Comune torneranno sul posto per una nuova ispezione. Cercheranno di capire se siano stati compromessi dal fuoco gli impianti. Non vi sarebbero, almeno questo, cedimenti strutturali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Assunzioni in Sanitaservice: pubblicato il bando per 159 posti

  • "Mi sta picchiando". Viene fermato due volte poco prima dell'alba e arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento