Un rogo travolge sei mezzi: fiamme non risparmiano neppure una bici

L’incendio, di natura dolosa, è scoppiato in città, nei pressi delle “Case Magno”. Ingenti i danni, indaga la polizia

Uno dei mezzi distrutti in città

LECCE - Sono almeno sei i mezzi incendiati, nelle ultime ore, in città. Tre auto, due scooter e una biciletta sono stati, infatti, distrutti dalle fiamme divampate nella tarda serata di ieri. Il vasto incendio si è verificato in via Vergine, nei pressi del complesso delle cosiddette “Case Magno”, una traversa di viale della Repubblica. Ad essere consumati dal fuoco, una Renault Twingo, una Dacia Sandero e una Fiat Multipla. Alle quali si sommano anche due motocicli e la bici. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco del comando provinciale, anche gli agenti di polizia della sezione volanti di Lecce.

I pompieri hanno spento il fuoco, che ha arrecato ingenti danni ai vari veicoli, per un valore che si aggira attorno alle migliaia di euro, e accertato che non vi fossero ulteriori rischi anche per quelli parcheggiati nelle vicinanze. Il personale della questura, intanto, ha ascoltato i proprietari dei mezzi, per risalire con precisione alla dinamica dell’incendio e al destinatario del messaggio intimidatorio.

Non sembrerebbero esservi infatti dubbi sulla natura dolosa dell’accaduto. Resta però da chiarire il contesto nel quale è maturato il livore di qualcuno. Tanto da arrivare a un gesto simile, danneggiando persino i veicoli di chi risiede in zona e non è direttamente coinvolto con dissapori maturati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

Torna su
LeccePrima è in caricamento