Bottiglia incendiaria nel cantiere: a fuoco le cabine di due escavatori

Il rogo intorno alle 5, ad Aradeo, dove sono in corso degli interventi sull’impianto fognario da parte di una srl con sede a Salve

Gli escavatori colpiti. (Foto di Antonio Quarta)

ARADEO – Raid incendiario all’alba: piromani danno fuoco a due escavatori all’interno di un cantiere. L’ennesimo rogo di matrice dolosa poco prima delle 5, nel centro abitato di Aradeo, all’angolo tra via Marx e via Donizetti. I mezzi, di proprietà della impresa di costruzioni Pepe srl, con sede a Salve, si trovano sul luogo per dei lavori commissionati dall’amministrazione comunale e che riguardano la ristrutturazione dell’impianto fognario e fluviale del paese.  Il cantiere è recintato ma non ha impedito ai malviventi di raggiungere il luogo, muniti di una bottiglia contenente del liquido infiammabile. Dopo aver versato il combustibile in più punti, hanno infatti appiccato il fuoco.

Le fiamme hanno colpito soprattutto le due cabine comando, arrecando un danno complessivo di svariate migliaia di euro. Sul luogo, i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli, per domare l’incendio. I “caschi rossi” hanno messo in sicurezza l’area, per evitare che le lingue di fuoco potessero propagarsi ulteriormente, per poi eseguire un sopralluogo sull’area colpita. All’ispezione hanno preso parte anche i carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi della sezione radiomobile della compagnia di Gallipoli. È stata immediatamente rinvenuta una bottiglia in plastica, ancora intrisa di benzina, sottoposta a sequestro dai militari dell’Arma.70b7aad3-a346-48f7-924d-8b80b040890f-2

Sono in corso le indagini, per risalire agli autori del gesto intimidatorio. Gli inquirenti sono tornati anche in mattinata sul luogo dell’episodio, alla ricerca di eventuali videocamere di sorveglianza, che potrebbero rivelarsi utili all’attività investigativa. Preoccupa intanto l’incremento di simili fatti di cronaca in tutta la provincia. Pochi giorni prima, nella vicina Cutrofiano, un altro rogo ha colpito tre auto, una delle quali intestata al proprietario di un noto pub della cittadini. In quel caso non è stata accertata l’origine dell’episodio, ma la natura dolosa non è stata esclusa. Il giorno dopo, altro episodio identico anche nel centro abitato di Alliste, dove sono andate in fumo ulteriori tre vetture. Spia del fatto che, nel Salento, i dissidi anche per futili motivi, si continuino a risolvere col fuoco.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Ormai è una emergenza: questo grazie ai benefici giudiziari per la mala e alla NON CERTEZZA della pena.

  • Pessimi segnali nel Salento, su ogni fronte. Giovani criminali che si sparano per faccende di droga, rapine all'ordine del giorno, attentati incendiari a scopo estorsivo, candidati sindaco che si ritirano per minacce di morte...andiamo proprio bene!

  • L'ombra del pizzo , poveri noi.

Notizie di oggi

  • Politica

    Mercatone Uno, fallisce la società. Dramma occupazionale per 123 famiglie

  • Cronaca

    Pestato e ferito da un colpo d'arma, preso il complice del violento raid

  • Incidenti stradali

    Collisione con handbike, disabile ferito e autista positivo alla cannabis

  • Cronaca

    Morte in carcere, prime conferme sul suicidio. Resta il nodo dei farmaci

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: indagati padre e zio

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Suicida in cella d'isolamento, la madre denuncia: "Mio figlio doveva prendere farmaci"

Torna su
LeccePrima è in caricamento