Due incendi in città danneggiano pub e vetture: uno è doloso

Il fuoco ha arrecato danni a un locale del centro e distrutto due mezzi: il destinatario dell'intimidazione è un 45enne

I vigili del fuoco in azione la scorsa notte

LECCE – Se il clima si fa rovente, non è di certo solo colpa delle temperature estive. Ma degli incendi, come accaduto 24 ore prima con ben cinque episodi  in tutto il Salento. Con una media di uno a notte, i roghi vengono appiccati ai danni di autovetture, per motivi molto spesso intimidatori. In quella appena trascorsa è toccato nuovamente a un veicolo, ma anche a un pub. Sebbene, per quest'ultimo caso, il rogo sarebbe stato accidentale,  stando a quanto affermato dagli inquirenti al termine del sopralluogo.

Danneggiato, una ventina di minuti dopo le 2, un locale in via Giuseppe Palmieri, nel cuore di Lecce, su una delle strade tra Porta Napoli e Piazza Duomo. Ad andare il fumo, il pub “Andrews”, nei pressi del Teatro Paisiello.  Sul posto, i vigili del fuoco del comando provinciale, assieme ai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia leccese. Secondo la prima ricostruzione effettuata dai pompieri al termine delle operazioni di spegnimento, la fiammata sarebbe partita all’interno, forse per un cortocircuito. L’attività, a quell’ora, era ormai in chiusura. Probabilmente era il momento delle pulizie e della manutenzione finale, prima di abbassare la saracinesca. Ad andare a fuoco soprattutto suppellettili e parte dell’arredamento, per una danno complessivo in fase di quantificazione, ma comunque ingente.

Un paio d’ore dopo, i vigili del fuoco sono stati costretti  a un altro intervento sempre nel centro storico. Nei pressi della zona nota come “Giravolte”, in via Santa Maria del Paradiso, infatti, sono andate a fuoco due auto. L’incendio, di natura dolosa, è stato appiccato da ignoti alla Fiat 600 di un pregiudicato 45enne che abita poco distante. Ma le fiamme, spinte dalle forti raffiche di vento, si sono propagate alla Fiat 500 parcheggiata accanto. E intestata a un ignaro cittadino. Il rogo è stato domato nel giro di alcuni minuti, ma dei due mezzi è rimasto ormai ben poco. L’auto del 45enne, in particolare, è stata letteralmente consumato dal fuoco, che he ha divorato sedili e carrozzeria.

Le indagini sono nelle mani degli agenti della sezione volanti, sopraggiunti per ascoltare il vero obiettivo di questa ennesima intimidazione in città. I poliziotti stanno ora ispezionando l’isolato, alla ricerca di videocamere di sorveglianza installate in zona. Oltre ai fotogrammi che, eventualmente, potrebbero riuscire ad estrapolare, di fondamentale importanza investigativa saranno le rivelazioni della vittima del presunto avvertimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Calimera: medico di base colpisce con calci e pugni un 87enne

  • La mappa del contagio: da Unisalento e Asl la foto dei casi per comune

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Incendiano l’auto di un 33enne: ma le videocamere immortalano la scena

  • Paura a Lequile: olio bollente sul volto, gravi ustioni per un bimbo di 2 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento