Brucia Rauccio, allertata centrale regionale. A San Cesario mistero su cassonetti in fiamme

Mancano squadre, i pompieri si rivolgono alla sala operativa pugliese per chiedere rinforzi. Nell’hinterland leccese, il sindaco uscente denuncia il fenomeno su Facebook

Foto di repertorio

LECCE – L’emergenza incendi, viste temperature e vento caldo, non poteva che acuirsi. Dall’Adriatico allo Ionio, infatti, il Salento continua a bruciare. Sterpaglie, soprattutto ai margini delle strade, ma anche macchia e persino aree boschive protette. Come è accaduto, in mattinata, alla periferia di Lecce. Ad essere colpita, infatti, una porzione del Parco Rauccio. Numerose le telefonate, da parte di cittadini che hanno avvistato il fumo, giunte al numero 115.

Ma i vigili del fuoco del comando provinciale, impegnati con tutte le squadre fuori, per far fronte al numero elevato di roghi delle ultime settimane, non disponevano né di mezzi, né di uomini da inviare sul posto. Hanno infatti dovuto rivolgersi alla sala operativa regionale, la quale si è poi messa in contatto con le varie squadre locali di protezione civile. Ma diversi altri episodi, seppur più contenuti, hanno riguardato diverse altre zone del Tacco. Sempre in tema di incendi, peraltro, le ultime ore sarebbero state caratterizzate dall’ennesimo incendio di un cassonetto dei rifiuti a San Cesario di Lecce. Non uno, beninteso. Ma l’ultimo di una lunga serie.

A denunciarlo, sulla propria bacheca Facebook, il sindaco uscente del comune,  Andrea Romano. L’ex primo cittadino sottolinea come si tratti del quinto, sesto episodio nell’arco di un mese ed evidenzia la natura delinquenziale dell’accaduto. “Chiedo a chiunque sia in possesso di informazioni utili a individuare i responsabili di fornirle alle forze dell’ordine. E’ urgente che questi pericoloso fatti si possano ripetere. Fino ad oggi, per fortuna, inquinamento a parte (da quella combustione si produce diossina), le conseguenze sono state contenute, ma potrebbe non andare sempre nello stesso modo”, conclude con preoccupazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento