Un elettrodomestico scatena il rogo. Le fiamme danneggiano uffici della municipale

L'incendio è scoppiato poco dopo le 14, annerendo i muri della sede dei vigili urbani di Vernole, ora trasferita presso la scuola media. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri del posto. L'edificio è stato dichiarato inagibile

Vigili del fuoco (Foto di repertorio)

VERNOLE – Le fiamme sono divampate dopo le 14, colpendo la sede della Polizia municipale di Vernole, in via Capitano Ramierez. Ad accorgersi dell’incendio, che si era sviluppato negli uffici, alcuni dipendenti comunali e un agente che stava per montare nel turno pomeridiano. La colonna di fumo nero è stata vista fuoriuscire dalle finestre retrostanti, allarmando i dipendenti del Comune.

Questi ultimi si sono rivolti ai vigili del fuoco che, accorsi poco dopo, hanno provveduto a domare il rogo, probabilmente innescato da un elettrodomestico.  Il fuoco deve essersi diffuso quando gli impiegati avevano ormai cessato il proprio turno di lavoro, forse in quei venti minuti compresi tra le 14,20 e le 14,40. 

Scintille e fiamme hanno danneggiato la stanza che ospitava l’apparecchio, adiacente all’ufficio del comandante. Nel resto dell’immobile, invece, hanno subito dei danni le pareti, annerite dal fumo.

Sul luogo dell'incendio sono intervenuti, oltre ai carabinieri della stazione locale, anche il sindaco assieme ai colleghi del municipio. Valutata l’inagibilità dell’edificio, gli uffici della polizia municipale sono stati trasferiti presso la scuola media di via Sant'Anna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Torna su
LeccePrima è in caricamento