Doppio rogo nella notte. In fiamme la grotta del presepe e un furgone

Nella notte, le fiamme hanno colpito il furgone di un commerciante e il presepe allestito nella villa comunale di Taurisano. Sul posto, i vigili del fuoco, assieme agli agenti del commissariato del luogo. Ancora ignote le cause

Foto LeccePrima

TAURISANO - Mentre il paese si stava preparando al countdown, a mezzora dal passaggio al 2012, le fiamme hanno avvolto la grotta del presepe di Taurisano. Allestita all'interno della villa comunale, in via de Gasperi, la ricostruzione della Natività ha preso fuoco per cause ancora ignote.

Potrebbe trattarsi di una bravata, come è accaduto col furto del Bambinello in un altro presepe, quello di Lecce, ma non è escluso possa trattarsi di un cortocircuito. Alcuni volontari locali dell'Azione cattolica, armati di volontà, hanno ricostruito  pazientemente il presepe, lavorando, incessantemente, dino alle cinque del mattino, affinchè la grotta potesse essere riaperta ai fedeli e ai visitatori.  Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco che hanno operato assieme agli agenti di polizia del commissariato del luogo che ora, stanno indagando sull'accaduto.

I "caschi rossi" sono inoltre intervenuti in un secondo rogo, scoppiato intorno all'una e mezzo, nella centrale via Duca degli Abruzzi, via di residenza di un commerciante. Il furgone, un Fiat Ducato, appartenente a S.C. , fruttivendolo, ha preso fuoco senza fortunatamente coinvolgere altri mezzi parcheggiati in zona. Anche in questo caso sono in via di accertamento le cause che hanno provocato il rogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento