Incubo per i passeggeri di un traghetto nel Canale d’Otranto: fermi in mare per ore

La denuncia dallo Sportello dei diritti: in 280, partiti da Bari e diretti a Durazzo, sarebbero rimasti intrappolati per un guasto tecnico

Foto di repertorio.

OTRANTO – Intrappolati nel Canale d’Otranto. Questo l’incubo vissuto da 280 passeggeri di un traghetto partito da Bari nella tarda serata di ieri e diretto a Durazzo, nella mattinata di oggi. Lo denuncia lo Sportello dei diritti di Lecce. Si tratta della nave “Rigel 1”, colpita da un problema tecnico, con conseguente black-out generale in mare aperto che ha provocato momenti di ansia e paura.

“Il capitano ha acceso manualmente uno dei motori riportando la corrente elettrica per i passeggeri traumatizzati e in panico. Il capitano è stato costretto a rimanere per circa tre ore in mare aperto per aspettare che i motori si raffreddassero e intervenire manualmente nel sistema di controllo. Le condizioni meteo non ci hanno aiutato: il traghetto, infatti, è stato riportato indietro verso Bari da dove era partito a causa del forte vento”, ha chiarito la capitaneria di porto.

Il guasto, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello Sportello dei diritti è stato riparato verso le 6 del mattino e il traghetto è ripartito alla volta di Durazzo dove dovrebbe giungere entro le 16 di oggi. Da un piccolo incidente è iniziata la brutta avventura per passeggeri del traghetto a bordo della quale viaggiavano famiglie, donne, anziani, bambini e disabili, rimasti per oltre tre ore bloccati sulla nave.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Mi spiace ma c'è un errore nella notizia. Il traghetto non è tornato indietro nel porto di Bari ma è rimasto fermo in mezzo al mare, al largo di Ostuni per circa tre ore. Nessuna notizia ai passeggeri. I passeggeri si sono tranquillizzati nel momento in cui hanno saputo che la guardia costiera, da loro contattata, stava monitorando la situazione. Il ritardo complessivo è stato di 9 ore. Il viaggio di ritorno, effettuato con la stessa compagnia, è stato decisamente più comodo e puntuale.

  • Cancellateli. Si viaggia peggio delle bestie da macello. Nove ore da incubo nel mese di luglio 2018.

  • Aboliteli. Ad Agosto, 9 ore da incubo. Servizi igienici impraticabili. Condizioni igienico sanitarie da fare paura. Documentate con foto e video...... Uno schifo

Notizie di oggi

  • settimana

    L’autopsia sulla giovane mamma: fatale una rara forma di embolia

  • Cronaca

    Morte sospetta di un detenuto salentino in Calabria: parte l’inchiesta. Due indagati

  • settimana

    A Lecce il numero uno della Tutela ambiente: riflettori su smaltimento dei pannelli e infiltrazioni mafiose

  • Politica

    Affaire xylella, Lezzi convoca sindaci e associazioni. Piconese: "Si è svegliata"

I più letti della settimana

  • Muore dopo aver messo al mondo il bimbo, aperta inchiesta per omicidio colposo

  • Li fanno accostare per un controllo e spuntano oltre 2 chili di marijuana

  • Ricerche lampo dopo la rapina nel discount: presi durante l’inseguimento

  • Trenta bombe a mano sulla spiaggia: scoperta casuale dopo la mareggiata

  • L’autopsia sulla giovane mamma: fatale una rara forma di embolia

  • Misterioso rogo nel negozio di attrezzature per party: fiamme devastano il locale

Torna su
LeccePrima è in caricamento