Paura all'incrocio, scontro fra moto e auto: restano feriti due 17enni

E' successo ieri sera a Copertino. I due ragazzi non sono gravi, anche se uno dovrà essere operato a un femore. Uno è stato trasportato presso l'ospedale locale, l'altro a Gallipoli. L'impatto con un'Audi. Sfondato il parabrezza

COPERTINO – Attimi di paura, ieri sera, a Copertino, per un incidente in cui sono rimasti coinvolti due ragazzi del posto di 17 anni. Per fortuna, dopo i primi momenti in cui si è temuto anche il peggio, si è appurato come la situazione fosse meno grave del previsto. Solo uno dei due ha riportato lesioni più serie, a un femore, e dovrà essere sottoposto a un intervento. Nessuno dei due, comunque, rischia la vita.

I minorenni si trovavano in sella a una moto Husqvarna e provenivano da via Sigismondo Castromediano, quando sono entrati in collisione con un’Audi A4 condotta da una donna sulla quarantina, anche lei copertinese. L’impatto sul cofano è stato piuttosto violento. Il giovane alla guida, N.C., ha anche sfondato il parabrezza con la testa. Entrambi, però, fortunatamente, indossavano il casco e questo li ha senz’altro preservati da guai più seri. Il ragazzo seduto alle spalle del conducente, T.A., è quello che nell’impatto e nella successiva, rovinosa caduta, s’è procurato la ferita alla gamba.

Sul posto, con codice rosso per dinamica, sono arrivati gli operatori del 118 con più ambulanze e i carabinieri della tenenza di Copertino per i rilievi. N.C. è stato condotto presso l’ospedale “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli; T.A., quello che destava più preoccupazione, nel nosocomio locale, il “San Giuseppe da Copertino”. Illesa la donna alla guida dell’Audi, che ha riportato solo un forte e comprensibile stato d’agitazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Mercatone Uno, fallisce la società. Dramma occupazionale per 123 famiglie

  • Cronaca

    Pestato e ferito da un colpo d'arma, preso il complice del violento raid

  • Incidenti stradali

    Collisione con handbike, disabile ferito e autista positivo alla cannabis

  • Cronaca

    Morte in carcere, prime conferme sul suicidio. Resta il nodo dei farmaci

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: indagati padre e zio

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Suicida in cella d'isolamento, la madre denuncia: "Mio figlio doveva prendere farmaci"

Torna su
LeccePrima è in caricamento