Impatto fra autovetture, uno dei due conducenti muore in ospedale

Il sinistro in agro di Soleto. I rilievi del commissariato di Galatina. In ospedale, sono subentrate alcune complicazioni. E un 59enne è spirato

Nella foto (di repertorio) la pericolosa intersezione nei pressi dello stabilimento Colacem.

SOLETO – L’impatto fra le due auto era stato violento, certo. Ma nulla, probabilmente, lasciava presagire che Roberto Castrignanò, 59enne di Collepasso, sarebbe spirato da lì a qualche ora. In ospedale, al “Veris Delli Ponti” di Scorrano, c’era arrivato con un codice giallo attorno alle 21. Poi, però, la situazione è precipitata. Verso mezzanotte, il codice giallo è diventato rosso. E’ stato disposto un intervento chirurgico. In sala operatoria l'uomo è entrato all’una. Poi, è stato ricoverato in Rianimazione. Ma qui, verso le 4,30 del mattino, è subentrata la morte.

Il sinistro è avvenuto verso le 20,30 di ieri sera in agro di Soleto, all’altezza di una rotatoria, quella nei pressi dello stabilimento Colacem, molto pericolosa. Un’intersezione dove di frequente si sono verificati, nel tempo, incidenti anche gravi.

I rilievi sono stati svolti dagli agenti di polizia del commissariato di Galatina, giunti sul posto con gli operatori del 118 e i vigili del fuoco. A scontrarsi con la Mini Cooper condotta da Castrignanò, una Fiat Punto. Al volante c’era G.P., 30enne, originario di Nardò. Entrambi i conducenti sono stati trasportati in ospedale, ma mentre il 30enne è stato dimesso a breve (è rimasto sostanzialmente illeso), il 59enne è spirato poco prima dell’alba. E ora è aperta un’inchiesta.   

Stando ai primi accertamenti, al momento dell’impatto, Castrignanò stava percorrendo con la Mini Cooper la Soleto-Sogliano quando, sulla sua  corsia, sarebbe colpito dalla Punto del 30enne che a sua volta proveniva da Martano e viaggiava verso la provinciale 138. Entrambi i veicoli, dopo la collisione, sono usciti fuori strada. A rigor di segnaletica, il 30enne avrebbe dovuto accordare la precedenza, tuttavia è da valutare anche a quale velocità viaggiasse la Mini Cooper. Aspetti ora al vaglio della magistratura che ha disposto il sequestro dei mezzi.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • I rimedi fai da te contro la micosi alle unghie

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Rimedi contro gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Scontro fra più veicoli sulla statale 274, muore donna travolta da un autocarro

  • Il malore improvviso, la caduta sull'asfalto. E poi arrivano gli angeli del 118

  • Muore la ragazza sbalzata dallo scooter: indagati due 14enni

  • Batte con violenza fra collo e schiena sul fondale basso, 22enne in codice rosso

  • "Quell'uomo era morto. Una forza interiore mi ha spinto ad andare avanti"

  • Affiancato e minacciato con pistole, costretto a cedere la sua moto

Torna su
LeccePrima è in caricamento