In sella allo scooter si schianta contro il muro. Muore un farmacista salentino

Nel violento impatto ha perso la vita Luca Occhilupo, 32 anni, medico e insegnante originario di Leuca ma da tempo residente in provincia di Imperia. L’incidente a Dolcedo. Inutili i soccorsi

Screenshot dalla pagina Facebook.

DOLCEDO (Imperia) – Un impatto violento, dopo aver perso il controllo dello scooter, contro il muro di un casolare adiacente ad una villetta e il tragico epilogo. E’ morto così in seguito all’incidente, avvenuto la notte scorsa, Luca Occhilupo, giovane medico farmacista e insegnante di Acquarica del Capo, ma da alcuni anni residente in provincia di Imperia dove il padre Luigi e la famiglia, originaria di Leuca, gestiscono l’omonima farmacia Occhilupo a Prelà, un comune dell’entroterra ligure.

La tragedia si è consumata poco dopo mezzanotte a Dolcedo, in via Clavi, quando il 32enne salentino, che viaggiava in sella al suo scooter Kymco Dink 200, per cause in corso di accertamento ha perso il controllo del mezzo finendo la sua corsa contro un muro. Un urto evidentemente violentissimo e letale che non ha lasciato scampo al giovane deceduto praticamente sul colpo. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte del sanitari della Croce d’Oro di Imperia e del 118 tra i primi ad accorrere sul luogo dell’incidente. Sul posto per le verifiche e rilievi del caso anche i carabinieri della stazione di Dolcedo e della compagnia di Imperia che stanno ricostruendo l’esatta dinamica dell’accaduto. Nell’incidente non sono stati coinvolti altri mezzi e sull’asfalto non sarebbero stati rilevati segni di frenata. Tra le ipotesi più accreditate anche quella accidentale dovuta ad un animale vagante che possa aver tagliato la strada al centauro il quale avrebbe poi perso il controllo dello scooter, sbattendo contro il muro del casolare.                        

Luca Occhilupo era un giovane farmacista molto apprezzato e conosciuto nel Salento, ma anche in Liguria e nel bolognese soprattutto per il suo impegno nel sociale (a sostegno di Emergency) e nel panorama culturale. Dopo la laurea in Farmacia, conseguita nel 2010 presso l’Università di Bologna, si era laureato anche in Lettere Moderne nel 2013 e si era dedicato all’insegnamento. Ancora giovanissimo aveva focalizzato la sua attenzione in campo medico, e i suoi studi, sulle terapie antalgiche e su come combattere il dolore cronico e neuropatico. Impegnato anche come docente e scrittore aveva già pubblicato il suo libro di poesie “Punto. La virgola seguirà” edito da Libellula Edizioni. Incredulità e sconforto tra i tanti amici, studenti e conoscenti appena appresa la notizia della tragica scomparsa del giovane.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento