Impatto tra auto e furgone sulla Statale 16: ferita l'assessore Rita Miglietta

L'esponente della giunta leccese, che era alla guida dalla sua Fiat Panda, coinvolta in un sinistro all'altezza di Corigliano d'Otranto: per lei una frattura del gomito destro

L'auto di traverso sulla carreggiata dopo l'impatto.

MAGLIE - L'assessore all'Urbanistica del Comune di Lecce, Rita Miglietta, è rimasta coinvolta in un incidente stradale che si è verificato questa mattina sulla Statale 16 all'altezza dello svincolo per Corigliano d'Otranto, in direzione del capoluogo dove l'esponente di giunta stava rientrando dopo aver trascorso due giorni con la famiglia, a Castro.

Per l'assessore, che ha 46 anni, la diagnosi è di una frattura al gomito destro, mentre le radiografie hanno escluso un medesimo esito alla spalla. Al pronto soccorso del "Vito Fazzi" si è recato, appena appresa la notizia, il sindaco Carlo Salvemini. 

Da accertare la dinamica del sinistro che si è concretizzato quando la Fiat Panda condotta da Rita Miglietta ha tamponato un mezzo commerciale, finendo poi di traverso sulla carreggiata con la parte anteriore interamente danneggiata: il tempestivo funzionamento dell'air bag e della cintura di sicurezza ha evitato conseguenze assai peggiori. Lievi le ferite per l'uomo che era alla guida del furgone. Sul luogo dell'incidente, oltre al personale del 118, anche i vigili del fuoco.

Pressioni? Saverio Citraro pronto alla querela

A margine di quanto accaduto si segnala una vicenda che rischia di finire in tribunale: secondo quanto riferito da alcune testate giornalistiche, l’assessore Saverio Citraro, presente in quei frangenti in ospedale poiché medico presso il reparto di Otorino Laringoiatria, avrebbe fatto pressioni su una collega del pronto soccorso tanto da favorire l'insorgenza di un malore.

Si tratta di una versione che l’avvocato Giuseppe Milli, ricevuto l’incarico da Citraro, ha smentito categoricamente diffidando chiunque dall’associare il nome del medico a comportamenti scorretti dal punto di vista deontologico e professionale.

Nella ricostruzione del legale, il suo assistito, dopo essersi recato in pronto soccorso per sincerarsi di persona delle condizioni della collega di giunta e amica, ha trovato la paziente già presa in carico dalla dottoressa in servizio “alla quale ha rivolto rituali domande – esclusivamente di natura medica - per accertarsi delle condizioni dell'architetto Miglietta, dolorante e in condizioni di stress post traumatico. In nessuno caso, precisa Milli, sono stati sollecitati “presunti percorsi abbreviati né trattamenti preferenziali”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Possibile che non vi sia neanche un commento per questo fatto gravissimo? Forse perché non vi sono parole per questa ennesima dimostrazione di arroganza da parte di chi dovrebbe lavorare per un democratico rispetto del popolo e delle regole. La redazione può dare spiegazioni? Grazie

    • Gentile lettrice, non siamo noi a dove dare spiegazioni, né possiamo anticipare conclusioni, come sembra fare lei. Intanto Asl Lecce, nella nota riportata ieri, ha detto da una parte che le procedure di pronto soccorso sono state corrette e dall'altra che non c'è stata alcuna richiesta di favore o trattamento preferenziale. Oggi i medici coinvolti saranno ascoltati dal loro ordine professionale, per cui per le conclusioni bisogna attendere un poco. Scriviamo spesso di disagi e litigi in pronto soccorso, purtroppo non sarà l'ultima volta. (GdG)

      • Mi permetto di dire la mia a questo punto pensando che quanto scrivo verrà pubblicato (è saltato agli occhi di tutti la mancanza di commenti come in altre situazioni simili), non si tratta di anticipare conclusioni ma scrivere commenti e questa Vostra lodevole iniziativa ha senso nella misura in cui lo si permette per tutte le notizie che pubblicate, cosa che non sembra. Provate a lasciare spazio ai lettori anche in questo caso, sia pur filtrando gli offensivi, solo cosi dimostrerete di dare voce a chi vi segue ed apprezza. Grazie

        • Fanno schifo tutti dal primo all ultimo... Questa è la verità, a discapito sempre della povera gente senza raccomandazioni!!!!

Notizie di oggi

  • settimana

    Prima la rissa, poi un colpo di pistola in strada: mistero a Porto Cesareo

  • Cronaca

    Furiosa lite con il cugino, esplode otto colpi di pistola: rintracciato

  • settimana

    Incendio doloso nel centro di Gallipoli: sfondano vetro della trattoria e appiccano fuoco

  • Cronaca

    Voleva commemorare al corteo No Tap la figlia morta, ma il giudice dice no

I più letti della settimana

  • Un'autocisterna con Gpl si ribalta: il conducente positivo alla cocaina

  • Il drone immortala dall'alto 2mila piante di marijuana in una masseria

  • Assalto in gioielleria con espositori sfasciati: fuga in moto, poi bruciata

  • Minorenne accusa: "Violentata da due stranieri nella pineta"

  • Di notte in spiaggia ad occupare il posto per il giorno dopo: pizzicati

  • Bimbo rischia di soffocare per un acino d'uva: operato e salvo

Torna su
LeccePrima è in caricamento