L’auto sbanda, si schianta contro un muro e poi finisce nella scarpata: paura per due

Coinvolti un 39enne e un 28enne, entrambi di Copertino. I carabinieri sono in attesa degli esiti dei test alcolemico e tossicologico

L'ambulanza sul posto.

COPERTINO – Paura nella tarda serata di ieri, alla periferia di Copertino. Il conducente di un’auto perde improvvisamente il controllo del volante, per motivi ancora da accertare e finisce assieme all’amico in una scarpata. Il tutto dopo lo schianto contro il muro di cinta dell'abitazione di un ignaro residente del luogo. Il sinistro intorno alle 23,30, nei pressi di via Vittorio Bodini.

V.E., il 39enne alla guida della sua Daewoo Matiz, è uscito fuori strada presumibilmente anche a causa dell’elevata velocità, finendo dapprima contro la recinzione, poi nel  dislivello che costeggia la via. Accanto a lui,  l'amico: F.T., di 28 anni, anche lui copertinese. Soccorsi dai passanti e poi dai vigili del fuoco, i due sono stati medicati dagli operatori del 118, fatti sopraggiungere con le ambulanze. Nessuno dei due ha riportato lesioni fatta eccezione per alcune escoriazioni, ma nulla di grave.ccb6daa8-315a-4b9d-9823-1fd27a0c56f3-3

Il conducente è stato però accompagnato presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce dove ha eseguito sia il test alcolemico, sia quello tossicologico, per verificare eventuali alterazioni psicofisiche prima di mettersi alla guida del veicolo. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli sono attualmente in attesa dei risultati clinici per procedere con l’eventuale denuncia, qualora uno degli accertamenti dovesse risultare positivo. Ai militari il 39enne avrebbe dichiarato di aver riscontrato un problema al sistema frenante e di non essere dunque riuscito ad arrestare la marcia per tempo. Una eventualità che gli inquirenti accerteranno in un secondo momento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento