Un colpo di sonno e l’auto si ribalta: soccorso conducente 19enne

L’incidente, nel quale non sono rimaste coinvolte altre vetture, sulla strada che collega Morciano di Leuca a Torre Vado

L'auto ribaltata sull'asfalto.

MORCIANO DI LEUCA – Un colpo di sonno e il giovane conducente perde il controllo dell’auto. Dopo la violenta sbandata, si ribalta sull’asfalto: corsa in ospedale per l’automobilista. L’incidente, senza altre vetture coinvolte, si è verificato nel pomeriggio: intorno alle 17, sulla via che collega Torre Vado a Morciano di Leuca. Un 19enne nato a Gagliano del Capo, alla guida della sua Fiat Punto, ha finito per rovesciarsi sul manto stradale a causa di un improvviso colpo di sonno sopraggiunto mentre si trovava al volante. Soccorso dagli altri automobilisti, è stato raggiunto dagli operatori del 118.6254b5f1-c418-43d9-9989-1ceb7cbf57fc-2

Estratto dall’abitacolo, è stato condotto presso il pronto soccorso dell’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, fortunatamente senza gravi conseguenze. Affidato alle cure mediche, è stato poi sottoposto agli esami clinici per scongiurare lesioni interne e poi ricoverato in osservazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul luogo del sinistro, anche i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia tricasina per i rilievi e per la gestione della viabilità in un punto piuttosto trafficato nella stagione estiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Casi accertati: incremento di 120 in Puglia, 29 per la provincia di Lecce

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento