Auto con famiglia a bordo contro barriera spartitraffico: gravi madre e figlia

Una 56enne leccese e una 81enne ricoverate in prognosi riservata dopo l’impatto nella serata di ieri, all’altezza di Surbo, sulla statale. Ferite meno lievi per gli altri due

Foto di repertorio.

SURBO – Un grave sinistro, nella serata di ieri, sulla strada statale 613: madre e figlia finiscono in prognosi riservata. L’incidente, autonomo e che non ha visto altri mezzi coinvolti, si è verificato all’altezza della zona industriale e dello svincolo per Surbo, in direzione del capoluogo salentino: una famiglia di leccesi, composta dal conducente, dalla moglie e dai suoceri, è stata soccorsa dal personale del 118.

Tutto è cominciato intorno alle 22 quando la Renault Modus sulla quale viaggiava la famiglia ha sbandato con violenza a causa di uno pneumatico esploso. La vettura è finita dapprima contro il guardrail, per poi terminare la corso contro la barriera spartitraffico che separa le due carreggiate. Ad avere la peggio le due donne: una di 56 anni e l’altra di 81 anni. Raggiunte dal personale sanitario, sono state accompagnate in codice giallo presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce: le condizioni, in un primo momento, sono apparse meno gravi del previsto.

Una volta affidate ai medici, tuttavia, sono state trovate con traumi preoccupanti, tanto da essere ricoverate entrambe in prognosi riservata. Ferite meno gravi, fortunatamente, per l’uomo che si trovava alla guida e per l’altro anziano.  Sul luogo dell’accaduto, intanto, sono giunti anche gli agenti di polizia stradale di Lecce, per eseguire i rilievi e ricostruire la dinamica. La viabilità, sulla statale, è stata ripristinata poco dopo, senza gravi disagi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Congedo: "Filobus ed estimi, due errori del centrodestra. Salvemini? Senza coraggio"

  • Politica

    Fiorella: "Liberare il centro storico per pedoni e bici. Sgm va riprogettata"

  • Cronaca

    Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: indagati padre e zio

  • Cronaca

    Prete accusato di aver molestato una 13enne: caso chiuso

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

Torna su
LeccePrima è in caricamento