Lutto nel mondo della movida: cameriere muore in un incidente, era il portiere dell’Avetrana

La vittima aveva solo 22 anni e lavorava nella nota birreria “Il cantiere”. Ha perso la vita sulla circonvallazione di Francavilla Fontana, dove si trovava in compagnia della fidanzata

L'auto distrutta (Foto da Strillonews)

LECCE  - Lutto in città, nel mondo della movida e in quello dello sport. Un giovane cameriere è infatti deceduto in un terribile incidente stradale, avvenuto sulla circonvallazione di Francavilla Fontana. Pierfrancesco Copertino, questo il suo nome, a 22 anni lavorava come cameriere presso il noto locale “Il cantiere Hambirreria”, nei pressi dell’Obelisco e di Porta Napoli. Originario di Avetrana, nel Tarantino, era il portiere della squadra di calcio locale e molto conosciuto e stimato nella comunità-

Intorno alle 15 di oggi si trovava sulla circonvallazione di Francavilla Fontana, alla guida della sua Citroen C3, in compagnia della fidanzata. Per cause ancora da accertare lo scontro violento con una Volvo station wagon, condotta da un 50enne della cittadina del Brindisino. Dopo il brutale urto, la Citroen si è ribaltata sull’asfalto. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco del luogo, i quali hanno estratto la coppia dall’abitacolo deformato. Per Pierfrancesco, però, non vi era più nulla da fare. La ragazza è stata raggiunta dal personale del 118 e poi accompagnata nel vicino ospedale con diverse fratture, ma fortunatamente fuori pericolo.

Sgomento nel mondo calcistico, dove il giovane rivestiva il ruolo di estremo difensore nel campionato di Promozione pugliese, dopo aver difeso anche la porta della juniores dell’Usd Fragagnano. Figlio di un carabiniere apprezzato nel comune tarantino, Pierfrancesco si era trasferito nel capoluogo salentino dove sera ormai conosciuto tra i clienti e i frequentatori della birreria. I gestori, appresa la tragica notizia, hanno immediatamente annullato un evento musicale previsto, lasciando sulla fanpage di Facebook un tenero messaggio rivolto alla vittima: “Ci sono cose che non si possono prevedere in questa vita. Ma che quando accadono, lasciano tutti senza parole.  Scusateci per il poco preavviso, ma questo martedì, sentiamo il dovere di restare in silenzio per rispetto a chi doveva esserci dietro quel bancone, ma che da stasera non ci sarà più. Un abbraccio Pier“.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

Torna su
LeccePrima è in caricamento