Tragico scontro tra auto e moto sulla litoranea ionica: muore 31enne

Poco prima delle 5, sulla via che collega Santa Caterina a Sant’Isidoro, il violento impatto: gli altri due coinvolti in prognosi riservata

Il luogo del tragico sinistro.

SANT’SIDORO (Nardò) – Ennesimo scontro tra un’auto e una moto, sulla litoranea ionica: un 31enne perde la vita e in due finiscono in ospedale in gravi condizioni. Il tragico sinistro poco prima dell’alba di oggi, intorno alle 4,45, sulla strada che collega Santa Caterina a Sant’Isidoro, le marine di Nardò. A perdere la vita Mattia Maggio, un giovane uomo di Martano, che viaggiava assieme alla compagna, una 27enne sua concittadina, in sella a una moto Ducati.

Per cause in fase di accertamento, il motociclo ha impattato con violenza contro una Mini Ray, alla cui guida si trovava un 22enne di Porto Cesareo. I due passeggeri della moto sono stati sbalzati di sella, finendo sull’asfalto con violenza. Sono stati soccorsi tutti e tre dagli altri automobilisti di passaggio e poi dagli operatori del 118. Questi ultimi, però, davanti alla drammatica scena, non hanno potuto fare altro che constatare la morte del povero Mattia: per lui non vi era infatti ormai più nulla da fare. La sua salma, al termine della prima ispezione da parte del medico, è stata trasferita nell'obitorio del capoluogo salentino per i successivi accertamenti medico-legali.

WhatsApp Image 2019-08-12 at 09.41.47-2

Gli altri due, rimasti feriti, sono stati invece trasportati d’urgenza in direzione dell’ospedale “Vito Fazzi “ di Lecce, dove si trovano tuttora ricoverati. Al termine degli accertamenti medici, infatti, il personale sanitario li ha tenuti entrambi sotto osservazione, in prognosi riservata. Il 22enne alla guida della vettura, stando ai riscontri, sarebbe stato già sottoposto ai test alcolemico e tossicologico: ma sarebbero entrambi negativi. Sul luogo del tragico incidente, per effettuare i rilievi e procedere con l'addebito delle responsabilità, sono accorsi i carabinieri della compagnia di Gallipoli. Appena poche prima, sull'altra riva, nei pressi di Santa Cesarea Terme, ha perso la vita anche un altro centauro: un 46enne del luogo.

incidente Nardò-2

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento