Si schianta contro albero mentre va a lavorare. Muore sul colpo un pescivendolo

Un 45enne residente a Porto Cesareo, titolare di una pescheria di Novoli, è finito contro un tronco sulla via che conduce a Veglie. A nulla sono valsi i soccorsi da parte del 118: l'uomo non ce l'ha fatta ed è spirato sul posto. I rilievi da parte della polizia municipale e dei carabinieri

Un'immagine dell'incidente (Foto di Antonio Quarta)

VEGLIE  - Intorno alle 8 la tragedia. E’ finito sull’albero di una campagna, dopo aver perso il controllo del veicolo. Non ce l’ha fatta. Il Salento ha un’altra vittima della strada, che ha perso la vita durante un incidente autonomo avvenuto sulla strada provinciale che collega Veglie a Novoli. Si tratta di Pierluigi Colelli, 45enne residente a Porto Cesareo, stava per raggiungere la pescheria di cui è titolare, che a sede a Novoli.

Non è dato sapere se l’uomo abbia accusato un improvviso malore o se sia stata una distrazione a farlo sbandare. Di certo c’è che la sua Citroen C3 è uscita fuori carreggiata, scivolando giù nel dislivello della campagna vicina. Poi lo schianto contro il tronco dell'olivo, che non gli ha lasciato scampo. 

A nulla è valso l’intervento dei sanitari del 118, accorsi con due mezzi. Il 45enne è spirato sul luogo dell’impatto. Nessun veicolo è rimasto coinvolto nell’accaduto. Per chiarire più dettagliatamente la vicenda, sono sopraggiunti i carabinieri della stazione di Veglie, i vigili del fuoco del distaccamento locale e gli agenti della polizia municipale del posto.

Una notizia amara quella di questa mattina, che ha sconvolto non soltanto una famiglia,  ma l’intera comunità cesarina. Anni addietro, infatti, il 45enne perse il proprio fratello durante un incidente stradale.