Si schianta con l’auto su un muretto a secco: 33enne era ubriaco

L’incidente intorno alle 4 del mattino, nel territorio di Neviano. Il conducente, unico ferito, ne avrà per circa trenta giorni

Foto di repertorio

NEVIANO – Nel rincasare si schianta contro un muretto a secco: resta ferito, ma viene trovato positivo all’alcol test. Un 33enne di Aradeo è stato infatti soccorso la scorsa notte, sulla strada che collega Neviano a Seclì, dopo essere uscito fuori strada.

Intorno alle 4, l’uomo si trovava a bordo della propria auto assieme a una ragazza di 29 anni, sempre di Aradeo. Dopo la brusca sbandata, la vettura è andata a sbattere contro la recinzione, sul ciglio della strada.

Sul posto, gli operatori del 118: è stato accompagnato presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove è stato medicato e giudicato guaribile in 30 giorni. Sottoposto anche all’etilometro, però, è risultato positivo. I rilievi sono ora nelle mani dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli, sopraggiunti negli istanti successivi al sinistro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • settimana

    Prima la rissa, poi un colpo di pistola in strada: mistero a Porto Cesareo

  • Cronaca

    Furiosa lite con il cugino, esplode otto colpi di pistola: rintracciato

  • settimana

    Incendio doloso nel centro di Gallipoli: sfondano vetro della trattoria e appiccano fuoco

  • Cronaca

    Voleva commemorare al corteo No Tap la figlia morta, ma il giudice dice no

I più letti della settimana

  • Un'autocisterna con Gpl si ribalta: il conducente positivo alla cocaina

  • Il drone immortala dall'alto 2mila piante di marijuana in una masseria

  • Assalto in gioielleria con espositori sfasciati: fuga in moto, poi bruciata

  • Minorenne accusa: "Violentata da due stranieri nella pineta"

  • Di notte in spiaggia ad occupare il posto per il giorno dopo: pizzicati

  • Bimbo rischia di soffocare per un acino d'uva: operato e salvo

Torna su
LeccePrima è in caricamento