Malore fulminante alla guida di un camion, muore e si schianta su un palo

E' successo di primo mattino a San Pietro in Lama. La vittima è un 56enne di Guagnano. La salma trasferita al "Vito Fazzi"

SAN PIETRO IN LAMA – Tragedia di primo mattino alle porte di San Pietro in Lama. Francesco Maci, 56enne di Guagnano, dipendente di un ditta, è morto a causa di un malore improvviso, probabilmente un infarto, mentre era alla guida di un camion Iveco cassonato.

Il malore deve essere stato fulminante, perché il mezzo, ormai senza controllo, ha virato bruscamente verso sinistra, per andare a collidere contro un pilone di cemento all’altezza di alcune abitazioni.

L’unica fortuna, nella tragedia, è stata che non siano rimasti travolti passanti o altre autovetture. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 che hanno certificato il decesso dell’uomo e, per i rilievi, i carabinieri della stazione locale. La salma, su disposizione del magistrato di turno, è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove si procederà agli accertamenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento