Schianto sulla fiancata di un'auto, muore salentino residente a Rovigo

E' successo nel tardo pomeriggio di ieri. Nulla da fare per Dulio Martella, 48enne. Era originario di Caprarica di Lecce

Foto per gentile concessione di RovigoOggi.it

ROVIGO - Duilio Martella, un uomo di  48 anni residente a Rovigo, ma originario di Caprarica di Lecce, è morto nel tardo pomeriggio di ieri a causa di un incidente avvenuto nella città veneta, in viale Porta Adige. La notizia è riportata su diverse testate venete, fra cui RovigoOggi.it. 

Martella era alla guida del suo scooter Yamaha T-Max, stando ai primi rilievi della polizia locale, l’incidente sarebbe avvenuto mentre si stava immettendo in strada. Fatale la collisione con una Bmw station wagon. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco per mettere in sicurezza la zona, dopo l’impatto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Martella lavorava presso un’azienda di idrotermosanitari e proprio da lì era appena uscito, una volta terminato il turno di lavoro, per recarsi a portare lo scooter in un’officina per una revisione. Lì a quanto pare era atteso dalla moglie. L’uomo era conosciuto a Rovigo per la passione sportiva. Ciclista amatoriale, era componente di un team locale, la Ad Gs Pavajon di Grignano Polesine. Rientrava però di frequente nella sua terra natia, specialmente per le vacanze estive.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Estorsione ai bar e riciclaggio: oltre all'ex senatore, in manette militare salentino

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Notte di fuoco: distrutte quattro auto e danni a negozi. Immortalato un uomo

  • Arrivi da fuori regione: 20mila entro domenica, uno su tre dalla Lombardia

  • “Nel grembo avevo suo figlio. Mi ha picchiata e stuprata”

Torna su
LeccePrima è in caricamento