Scontro fra più veicoli sulla statale 274, muore donna travolta da un autocarro

E' successo attorno alle 14,30 all'altezza dello svincolo per località Li Monaci e Baia Verde, in zona di Gallipoli. Sul posto più ambulanze del 118 e i carabinieri. Una fatalità a ridosso di una curva: era scesa dall'auto per constatare i danni di un tamponamento precedente

GALLIPOLI – Un inizio dell’estate fatalmente macchiata, ancora una volta purtroppo, dal sangue sulle strade salentine. Una donna di 40 anni, di origini albanesi, Angjelina Zefi, che si trovava alla guida di una Renault Megane in compagnia della cognata, è deceduta in seguito a un grave incidente stradale che ha coinvolto più veicoli sulla strada statale 274 che collega Santa Maria di Leuca a Gallipoli, in direzione di quest'ultimo centro. Il sinistro è avvenuto all'altezza dello svincolo per le località Li Monaci, Lido San Giovanni e Baia Verde, nella zona di Gallipoli. Da una prima ricostruzione dell’accaduto si è trattato di un tamponamento a catena con un investimento che ha coinvolto drammaticamente la giovane donna, morta sul colpo, dopo l’impatto all’altezza di una curva.  

Video | I soccorsi sulla strada statale 274 

La dinamica

Il gravissimo incidente si è verificato poco dopo le 14,30 sulla corsia nord della statale 274, che si ricongiunge con la 101 in direzione di Lecce, subito dopo l’uscita per Gallipoli di località Li Monaci. Coinvolti nell’impatto, che poi si è rivelato mortale, quattro mezzi: due auto, un autocarro Iveco e un furgoncino Opel Vivaro. Da una prima ricostruzione dell’accaduto sembra che inizialmente si sia verificato un tamponamento tra la Renault Megane, con a bordo le due donne di nazionalità albanese e che lavorano a Casarano, e una Mini Cooper Countryman, che la precedeva sulla quale viaggiavano due turisti romani. Dopo l’impatto le due vetture si sono fermate lungo il ciglio della strada, in un tratto alquanto pericoloso e poco visibile in quanto ricadente in curva, e gli occupanti delle auto sono scesi per constatare l’entità dei danni del sinistro. Una fatalità letale, purtroppo.

Proprio in quel frangente sono sopraggiunti altri due mezzi in transito lungo la statale: l’autocarro guidato da un dipendente di una ditta di logistica e il furgoncino che stava completando una fase di sorpasso. Il guidatore dell’autocarro si è trovato quindi la sua corsia occupata dai mezzi incidentati con le persone incautamente a ridosso della carreggiata e all’ultimo momento non è riuscito ad evitare l’impatto, colpendo la parte posteriore della Renault Megane e centrando anche la giovane donna che ha sbattuto violentemente anche sull’altra vettura e poi sul selciato, morendo praticamente sul colpo dopo il tremendo impatto. Il guidatore dell’autocarro non ha potuto evitare lo scontro, non potendo nemmeno spostarsi sulla corsia sinistra occupata, e per non c’entrare l’altro furgoncino in transito, comunque poi colpito nella rocambolesca dinamica dell'incidente. Una coincidenza fatale che è costata la vita alla 40enne albanese.                     

I soccorsi

I soccorsi sono stati richiesti dagli operatori di un'ambulanza dell'associazione Lifeguard che si stava recando presso l'ospedale di Gallipoli per il trasferimento di un paziente da un altro nosocomio e che hanno tentato una prima operazione di rianimazione con il defibrillatore. Sul posto anche personale sanitario smontante dal turno mattutino presso l’ospedale di Casarano. Dall'autolettiga di passaggio è stato allertato subito il 118, facendo così giungere sul posto l'automedica della postazione di Casarano, raggiunta successivamente anche da quelle di Nardò e Galatina, e le ambulanze del servizio di emergenza di Gallipoli e Lecce.

Per la giovane donna, che ha subito gravi lesioni alla testa, non c’è stato nulla da fare fin da subito. Altri due i feriti dopo l’impatto a catena e trasportati in ospedale. Si tratta del conducente della Mini, con sospetta frattura ad una gamba, ricoverato al Vito Fazzi di Lecce, e della cognata della donna deceduta trasporta in evidente stato di choc presso il Ferrari di Casarano. Sulla statale sono intervenuti anche i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile gallipolino, e ai militari della compagnia sono ora affidati i rilievi, i vigili del fuoco del distaccamento locale e anche l’Anas, volanti del commissariato locale e vigili urbani. Il traffico per alcune ore è stato deviato verso lo svincolo in ingresso per Gallipoli.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Sferra coltellata all'addome del barista: operato all'intestino, arrestato 47enne

  • Breve temporale, ma il fulmine si abbatte sulla casa: impianto elettrico fuori uso

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento