Raffica di incidenti con feriti sulle strade provinciali del Salento

Nella notte una vettura ha abbattuto un palo della luce fra San Cassiano e Surano. Due giovani a Scorrano per accertamenti. Ieri, scontro fra vettura e scooter a Torre Specchia: una donna ha riportato fratture

Nella foto, alcuni passanti soccorrono la donna ferita a Torre Specchia,

LECCE – Incidenti  a raffica nel Salento. Purtroppo, una costante nei mesi estivi, quando il traffico aumenta in maniera esponenziale a tutte le ore, si ripopolano le litoranee, magari si tende a rientrare a casa più tardi e di mezzo ci si mette pure la stanchezza. Mille e più i fattori scatenanti e l’invito a una maggior prudenza è il minimo che si possa fare, per non ritrovarsi davanti a drammi immani. Come quello che ha riguardato, nelle ultime ore, un giovane di Squinzano. Ha perso la vita dopo il ricovero. Inutile il tentativo dei medici deviare il corso del destino.

Auto colpisce palo della luce

Non sono finiti in tragedie, ma poco c’è mancato, altri due episodi. Il più recente risale proprio alla notte appena trascorsa, nel basso Salento. Erano da poco passate le 3, quando i carabinieri dipendenti dalla compagnia di Maglie sono arrivati sulla strada provinciale 237 che collega San Cassiano a Surano, per rilevare un sinistro da poco avvenuto. Un’Opel Agila, infatti, era appena uscita fuori strada, dopo aver abbattuto un palo dell’illuminazione.

A bordo c’erano due giovani, il proprietario del veicolo, un 25enne di Poggiardo, e una passeggera, soccorsi dagli operatori del 118 e trasportati presso l’ospedale “Ignazio Veris Delli Ponti” di Scorrano per accertamenti. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i vigili del fuoco del distaccamento di Maglie. Il pilone della luce, infatti, rappresentava un pericolo per altre autovetture in transito.

Scontro fra autovettura e scooter

Risale, invece, alla tarda mattinata di ieri, un altro incidente, in cui, almeno nei primi momenti, si è temuto che le condizioni della vittima, una donna di 53 anni di Vernole, fossero particolarmente gravi. E’ avvenuto sulla provinciale che collega San Cataldo a San Foca, in località Torre Specchia (nel tratto in cui la marina ricade nel demanio di Vernole). Sul posto, per i rilievi, è stata smistata una pattuglia della polizia stradale del distaccamento di Maglie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna si trovava in sella a una scooter, quando è avvenuto l’impatto, quasi frontale, con un’autovettura. Quest’ultima era in fase di svolta per entrare nei parcheggi dei lidi adiacenti. Il conducente sembra che non abbia visto l’arrivo del mezzo a due ruote, che aveva la precedenza. Fra i primi a prestare soccorso, in attesa che arrivasse l’ambulanza del 118, alcuni bagnanti, il titolare dello stabilimento Puntarenas e alcuni suoi collaboratori. La donna è stata poi trasportata in codice rosso presso il pronto soccorso del “Vito Fazzi” di Lecce e, successivamente, trasferta in ortopedia. Ha riportato fratture con una prognosi di trenta giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Auto reimmatricolate in Italia con documenti falsi: un salentino nei guai

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

Torna su
LeccePrima è in caricamento