Si schianta mentre fa enduro nella pineta, muore un motociclista

La tragedia questa mattina nei pressi del villaggio Conca Specchiulla, in territorio di Otranto. Alcuni ciclisti hanno richiesto i soccorsi. Ma non c'era più nulla da fare

OTRANTO – Ha perso il controllo della sua moto da cross Ktm, letteralmente sbalzato di sella. Ed è andato a schiantarsi con tutto il corpo contro il tronco di uno degli alberi della pineta, morendo in pochi istanti, forse proprio sul colpo. E’ successo questa mattina nei pressi del villaggio Conca Specchiulla, località turistica molto frequentata d’estate, nota per le sue spiagge che si schiudono al di sotto di una ripida scogliera e che si raggiungono dopo aver attraversato un lungo itinerario nel bosco.

Ed è proprio qui, oggi, lungo un percorso selvaggio, che Samuele Stomeo, 34enne, originario di Martano e residente a Melpignano (dov'era andato a vivere dopo il matrimonio), aveva deciso di effettuare enduro, disciplina che si pratica per definizione in zone impervie. Ma, purtroppo, l’escursione si è trasformata in tragedia.

Il giovane è stato notato riverso accanto alla moto rovesciata per terra da alcuni ciclisti attorno alle 9,30 del mattino. A loro volta avevano scelto quella località per allenarsi. E hanno subito chiamato i soccorsi. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118, i quali, però, hanno solo potuto constatare il decesso di Stomeo.

Nella pineta nei pressi del villaggio vacanze sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Otranto, dipendenti dalla compagnia di Maglie, per i rilievi e per l'identificazione. Conca Specchiulla, sebbene si trovi sulla litoranea (si accede dalla strada provinciale 366), nelle vicinanze di frazioni e marine di Melendugno, fra Borgagne e Torre Sant’Andrea, ricade nel territorio comunale idruntino.

La moto è stata sequestrata e la salma del 34enne trasportata presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, su disposizione del pubblico ministero di turno. I carabinieri, intanto, stanno svolgendo alcuni approfondimenti. Intendono accertare se effettivamente quella di Stomeo fosse un’escursione solitaria o se a Conca Specchiulla, questa mattina, vi fosse arrivato con altri.

Al momento, comunque, non sembra che fosse accompagnato, considerando che le richieste di soccorso, come detto, sono state effettuate da alcuni ciclisti. La notizia, di certo, ha lasciato sgomenti i cittadini di Martano, dove risiede la famiglia d'origine, e Melpignano, dove Stomeo, autotrasportatore, lascia la moglie e due figli, di cui un nato da poco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

Torna su
LeccePrima è in caricamento