Schianto nei campi dopo una notte di lavoro, ricoverato in ospedale

E' successo questa mattina sulla Taurisano-Miggiano, all'altezza della rotatoria per Ruffano. Sul posto vigili del fuoco e 118 per i soccorsi. I rilievi affidati agli agenti del commissariato di polizia. Forse all'origine un colpo di sonno

TAURISANO – Una notte di lavoro, presso un forno, poi la strada per rientrare a casa. Ma la corsa con la sua Alfa 156 è terminata, purtroppo, con un violento sbandamento e una rovinosa uscita di strada. E ora, un uomo di 45 anni Taurisano è ricoverato presso l’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase. La prognosi è di una trentina di giorni, a causa delle lesioni riportate nell’impatto. E bene gli è andata, visto che il veicolo ha colpito un muretto a secco che delimita la strada da un fondo, finendovi dentro e rimanendo incastrato nella vettura semidistrutta, anche a causa della presenza di un albero.

L’incidente è avvenuto attorno alle 7,40 di questa mattina sulla provinciale che collega Miggiano a Taurisano, nei pressi della rotatoria che smista sia verso quest’ultimo centro, sia verso Ruffano. Sono stati alcuni automobilisti di passaggio a richiedere soccorso. Sul posto sono arrivati vigili del fuoco dal distaccamento di Tricase e operatori del 118. I primi hanno liberato l’uomo dalle lamiere e hanno così consentito il trasporto in ospedale.

WhatsApp Image 2019-09-23 at 12.20.10-2

Le condizioni sono apparse meno gravi di quanto temuto nei primi istanti (visti anche gli effetti sulla carrozzeria e il volo che il conducente ha fatto). In ospedale vi è arrivato con un codice giallo. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti di polizia del commissariato di Taurisano, che si stanno occupando dei rilievi sulla dinamica, e la polizia locale di Ruffano per regolare la viabilità. Si sospetta che all’origine dell’incidente, in cui non sono rimasti coinvolti altri mezzi, possa esservi stato un colpo di sonno.  

(Foto per gentile consessione de Il Gallo).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento