Natale funestato dagli incidenti: muore nella notte dopo il ricovero un 22enne

Carlo Guagnano, 22enne di Nardò, volontario della protezione civile, è spirato al "Ferrari" qualche ora dopo l'impatto fra la Punto che stava guidando e una Twingo, sulla Taviano-Casarano. E sulla Maglie-Cutrofiano, un 37enne ubriaco ha perso il controllo dell'Alfa 156. E' in prognosi riservata al "Fazzi"

Il punto dell'impatto sulla Taviano-Casarano (foto di Antonio Quarta).

CASARANO – Lo scontro, cinque persone coinvolte e per una fra loro, Carlo Guagnano, 22enne di Nardò, non c’è stato nulla da fare. E’ morto qualche ora dopo il ricovero. 

Il Natale nel Salento è stato funestato da diversi incidenti. Sono avvenuti in più punti della provincia, tutti nel cuore della notte. Alcuni hanno fatto registrare feriti trasportati in codice rosso presso i vari ospedali.

Il più grave fra gli episodi s’è verificato intorno alle 22,30 lungo la strada provinciale 312 che collega Taviano a Casarano. Una triste coincidenza ha voluto che fosse la stessa arteria sulla quale, soltanto una settimana prima, era già deceduto un giovane.

Se in quel caso, però, il conducente aveva perso il controllo da solo, nell’ultimo fatto di cronaca tutto è avvenuto come conseguenza di uno scontro frontale. In un’auto, una Fiat Punto vecchio modello, viaggiavano in tre, nell’altra, una Renault Twingo, che si stava muovendo in senso opposto, si trovavano in due. L’impatto è stato molto violento, tanto che il motore della Punto è schizzato al di fuori del cofano e nello sbandamento dei veicoli è andato abbattuo anche un guard-rail.

Non è ancora del tutto chiara la dinamica, ma uno dei due veicoli dovrebbe aver invano la corsia opposta. In queste ore sono in corso le ricostruzioni dei carabinieri della compagnia di Casarano, diretti dal capitano Clemente Errico, che stanno ascoltando vari testimoni.

Oltre ai militari, sul posto sono giunti i sanitari del 118 e i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli. Un duro e delicato lavoro, quello dei soccorritori, per estrarre dalle lamiere le persone coinvolte nel sinistro. Fra questi, nella Punto, c’era proprio Guagnano. Era lui a condurla.

IMG-20151226-WA0026-3Accanto sedeva una ragazza di 18 anni di Copertino, Roberta Siciliano, che ha riportato un trauma cranico ed è ora ricoverata al “Vito Fazzi” di Lecce, in Rianimazione, con prognosi riservata. Meno gravi le condizioni di un giovane di Leverano, di 22 anni, che sedeva sul sedile posteriore. E' stato dimesso in mattinata dall'ospedale "Sacro Cuore" di Gallipoli.

Alla guida della Twingo, invece, c’era un ragazzo di 22 anni di Melissano. Sul lato del passeggero sedeva una giovane di 20 anni di Casarano. Anche loro hanno riportato ferite, ma non corrono rischi per la vita. I tre giovani della Punto svolgevano volontariato nella protezione civile e stavano tornando da Specchia, dove avevano prestato servizio in concomitanza dell'allestimento del presepe vivente.

All'altezza di Casarano, nel loro tragitto, avevano quindi intrapreso la strada per Taviano. La Twingo, invece, proveniva dal senso di marcia opposto e rientrava in direzione di Casarano. All’improvviso, il fatidico scontro, con tutto il peso dell’ennesimo, drammatico bilancio. I mezzi sono stati sequestrati. Il corpo di Guagnano, un ragazzo che quest'anno si era iscritto all'università, si trova nella camera morturaria del "Ferrari". 

MAGLIE: GRAVE UN UOMO, ERA UBRIACO

Un altro incidente particolarmente grave è avvenuto poco prima dell'alba lungo la strada provinciale 363, che collega Maglie ad Aradeo, passando da Cutrofiano. P.P., 37enne di Cutrofiano, ha perso il controllo dell'Alfa 156 che stava guidando, andando a finire rovinosamente fuori strada.

Non ci sono dubbi, in questo caso, sul fatto che l'elevato tasso alcolico sia stata la causa principale del sinistro. Le analisi hanno evidenziato un livello pari a 3.9 grammi per litro, che nelle tabelle rientra nel range del possibile stato d'incoscienza (basti pensare che oltre il tasso di 4 grammi per litro si va incontro al rischio di morte). Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabininieri dipendenti dalla compagnia di Maglie, dato che il sinistro s'è verificato nel territorio di loro competenza.

L'uomo è stato condotto presso l'ospedale "Vito Fazzi", dove si trova ricoverato in prognosi riservata. Nei suoi confronti stanno scattando in queste ore le inevitabili sanzioni, anche sotto il profilo penale: ritiro della patente di guida e denuncia a piede libero. Nell'incidente non sono rimasti coinvolti altri veicoli.  

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Il Lecce vince 3 a 0 a Messina e si rilancia: doppietta di Caturano

    • Cronaca

      Molestato dal suo ex, un incubo finito con l'arrivo di una volante

    • Cronaca

      Truffa e infedele patrocino, chiesti otto anni per l'ex avvocato Cardigliano

    • Cronaca

      "Spaccate" seriali, alla sbarra finisce la banda delle slot incubo dei bar

    I più letti della settimana

    • Pomeriggio di sangue sulle strade salentine, muore un giovane motociclista

    • Tragico schianto contro una recinzione sulla via del ritorno: muore un 22enne

    • Marijuana a quintali, un Ak 47 pronto all'uso ed eroina: cinque in arresto

    • Aereo ultraleggero cade vicino all'impianto "Lepore": due incastrati

    • Calcinacci dal sottopasso di Piazzale Rudiae: la città completamente paralizzata

    • Scontro fra Suv e Ape, 63enne in codice rosso al "Vito Fazzi"

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento