Violento scontro fra scooter e auto, 57enne ricoverato in prognosi riservata

E' successo ieri a Seclì, nei pressi della clinica "Santa Laura". L'uomo, di Cutrofiano, condotto al "Fazzi" in codice rosso

SECLI’ - M.T., un operaio 57enne di Cutrofiano, è rimasto gravemente ferito a causa di un incidente avvenuto ieri pomeriggio, poco prima delle 17, a Seclì, sulla provinciale per Aradeo. Il sinistro si è verificato proprio all’altezza dell’uscita della residenza socio assistenziale per anziani "Santa Laura".

Qui, per cause in fase d’accertamento, il 57enne, che viaggiava a bordo di uno scooter, è andato a collidere con un’autovettura Chevrolet Kalos condotta da un uomo di Galatone, rimasto a sua volta ferito, ma in maniera lieve. Mentre il 57enne, caduto malamente sull’asfalto, ha riportato lesioni al capo e in altre parti del corpo. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, che hanno trasportato il 57enne in codice rosso al “Vito Fazzi” di Lecce, dov'è stato ricoverato in prognosi riservata.

Il conducente della vettura, invece, è stato condotto per accertamenti preso il nosocomio “Santa Caterina Novella” di Galatina. Sul posto, per i rilievi, i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Gallipoli.

Potrebbe interessarti

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

  • Scontro all’incrocio: 28enne sbalzato dallo scooter muore in ospedale

Torna su
LeccePrima è in caricamento