Far west sulla Ss 613, agguato ai tifosi del Pescara: feriti e mezzi danneggiati

Incidenti prima della gara, all'altezza di Squinzano: la carovana ospite presa di mira da ultras del Lecce. Traffico paralizzato e via vai di sirene

Il pullman dei tifosi del Pescara.

LECCE  - Incidenti tra tifosi del Lecce e del Pescara, prima dell'inizio del match al Via del Mare, sulla Ss 613, all'altezza di Squinzano, in direzione del capoluogo salentino. 

Si è trattato di un vero a proprio attacco ai sostenitori ospiti da parte di un folto gruppo di ultras giallorossi, incappucciati. Chi si è trovato a passare ha riferito di uno scenario fatto di fumogeni, mazze, sassi e petardi scagliati contro il convoglio degli ospiti diretto allo stadio. Forse una sorta di vendetta per alcuni episodi di violenza registrati a margine della gara di andata. Sul posto si sono precipitate le forze dell'ordine e anche diverse ambulanze, ma intanto si è scatenato il putiferio: due sostenitori ospiti sono rimasti feriti, ma non gravemente, mentre in ospedale è stato trasportato in codice rosso una terza persona, estranea agli incidenti, investita da un'auto in retromarcia sulla corsia in direzione nord.

Significativa una testimonianza raccolta dai colleghi di Brindisi Report: "Le mie bambine piangevano di paura. Si sentiva gridare e sparare. Sulla nostra corsia, la Lecce-Brindisi, sono arrivate le forze dell ordine. Ci dicevano di rimanere chiusi in macchina e di non uscire. All'inizio non capivamo. Abbiamo solo visto fumo. Pensavamo ad un incidente. Nel metterci sui lati della carreggiata per dare spazio alle forze dell ordine, un automobilista che si trovava davanti a noi, facendo retromarcia, non si è accorto che un uomo ancora non era tornato a bordo della sua auto e l'ha preso". Diversi i mezzi danneggiati: un'auto ha preso fuoco probabilmente perché centrata da una bomba carta.

I tifosi abruzzesi sono poi arrivati allo stadio leccese durante l'intervallo mentre la Statale è rimasta bloccata fino alle 21.30, con deviazioni all'altezza dell'uscita per Torchiarolo.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

Torna su
LeccePrima è in caricamento