Prime ispezioni su sicurezza "no Covid" dei lavoratori: due denunce, sanzioni per 10mila euro

Controlli dei carabinieri di Lecce e del Nucleo ispettorato del lavoro in quattro aziende a Cavallino, Calimera e Lizzanello

LECCE – Rientro al lavoro, primi controlli. Carabinieri e Nucleo ispettorato del lavoro nelle aziende, per accertare il rispetto delle misure di sicurezza “anti Covid” dei dipendenti. Le ispezioni sono scattate, nel corso della mattinata di oggi, a Lizzanello, Calimera e Cavallino da parte dei militari dell'Arma della compagnia leccese.

In due sono stati denunciati in stato di libertà: entrambi di 43 anni, ricoprono rispettivamente i ruoli di amministratore unico di una società e legale rappresentante. Gli inquirenti, durante le verifiche, hanno riscontrato delle violazioni di natura penale, a causa della mancata sorveglianza sanitaria a carico dei lavoratori. Questa l'accusa mossa ai due uomini, ora segnalati all'autorità giudiziaria.

CONTROLLI 1-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In totale sono stati controllati quattro aziende e tredici dipendenti, dei quali cinque sono risultati con un profilo irregolare che sarà approfondito sotto altri aspetti. Sono state elevate delle ammende per un importo totale di 9mila e 800 euro. Ma non solo. Ai datori di lavoro sono state ora impartite nuove disposizioni per osservare la normativa vigente anti contagio e che dovranno essere necessariamente rispettate, per tutelare i lavoratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

Torna su
LeccePrima è in caricamento