La condanna per droga diventa definitiva, dovrà scontare oltre 5 anni

In carcere Carmelo Mauro, 48enne di Taurisano, uno degli imputati condannati nel processo scaturito dall’operazione “Tam tam”

LECCE – Diventa definitiva la pena per Carmelo Mauro, 48enne di Taurisano, uno degli imputati condannati nel processo scaturito dall’operazione “Tam tam”, condotta dalla Squadra mobile e dal commissariato di Taurisano. Ieri sera i carabinieri della stazione di Taurisano hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Corte d’Appello di Lecce nei confronti del 48enne.

L’arresto nel 2013

Mauro fu arrestato nel maggio del 2013 dopo un rocambolesco inseguimento con gli agenti del commissariato di Taurisano, nel corso del quale lanciò dal finestrino un involucro, successivamente recuperato dalla polizia, contenente 152 grammi di cocaina, già in parte suddivisa in dosi. Per ostacolare la fuga dell’uomo era stata posta una macchina di traverso lungo la strada che congiunge Taurisano a Casarano.MAURO CARMELO-2

Nonostante il posto di blocco il fuggitivo tentò l’ultimo, disperato tentativo di evitare l’arresto, investendo un poliziotto del commissariato taurisanese (costretto alle cure mediche), allontanandosi. Gli agenti si lanciarono all’inseguimento, nel corso del quale fu esploso, a scopo intimidatorio, persino un colpo di pistola. Mossa decisiva per far desistere il fuggitivo, il quale si arrese alla polizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Respinto il ricorso in Cassazione

Il provvedimento scaturisce dopo la dichiarazione di inammissibilità del ricorso in Cassazione con cui è diventata definitiva la sentenza della Corte di Appello di Lecce per i reati di “detenzione fini spaccio sostanze stupefacenti” e “associazione finalizzata traffico stupefacenti”, commessi in diversi comuni della provincia di Lecce negli anni 2012 - 2013. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trasferito nella casa circondariale Lecce e dovrà scontare la pena residua di 5 anni e dieci mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Esce in bici e poi telefona alla famiglia: "Mi sono perso". Ore di ansia per un 80enne

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

Torna su
LeccePrima è in caricamento